Dopo il giocatore del Licata calcio, la Polizia di Stato “daspa” il tifoso del Canicattì

0
264

Agrigento – Il Questore della Provincia di Agrigento Maurizio Auriemma, su proposta del Dirigente del Commissariato di P.S. di Canicattì, ha irrogato la misura di prevenzione atipica del DASPO per la durata di un anno nei confronti di C.F. classe 1986 abitante di Canicattì.

Il provvedimento, è stato emanato per i fatti accaduti durante l’incontro sportivo di calcio tra le squadre ASD Canicattì vs Licata calcio, valevole per il campionato dilettantistico di eccellenza disputatasi il 30 settembre scorso presso lo stadio comunale “Carlotta Bordonaro” i Canicattì.

Nello specifico C.F., al termine della partita, unitamente ad altri soggetti rimasti all’interno della tribuna centrale, allorquando i componenti della squadra e della dirigenza della squadra di calcio del Licata, si accingevano ad uscire dallo stadio, inveiva contro gli stessi con insulti e gesti volgari, ed in particolare, il C.F. lanciava all’interno del rettangolo di gioco, in direzione degli astanti, una bottiglia piena di acqua che, per fortuna non colpiva nessuno.