Studenti del “F. Ferrara” di Palermo abbracciano Genova

0
1207
Nicolò Mannino

 

Palermo – Studenti del “F. Ferrara” di Palermo abbracciano Genova. «Tanti messaggi, disegni, ponti che vanno giù con tanti cuori che si stringono, riflessioni meravigliosamente originali e tanti colori al posto del lutto. Sono gli alunni e alunne dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Francesco Ferrara” di Palermo (scuola simbolo per l’accoglienza e l’integrazione di studenti arrivati da tutte le parti del mondo) che sotto la guida del prof.re Nicolò Mannino (anche presidente del Parlamento della Legalità Internazionale e Multietnico) stanno dando il meglio di sé esprimendo idee e creatività in un foglio d’album o di quaderno per provare a consolare il dolore di tanti cittadini di Genova che hanno visto morire ben quarantatre persone e tra questi due bambini di scuola primaria: Crystal, nove anni e Samuel, sette anni. L’Istituto Superiore “F. Ferrara” da anni è sede dell’Ambasciata dell’Amicizia e dell’Integrazione e da anni, grazie alla vicinanza del dirigente scolastico Eliana Romano (donna di grande umanità, professionalità, disponibilità ad accogliere quanti arrivano da diversi continenti del nostro pianeta e sempre con quell’accoglienza fatta non per mestiere ma col cuore) che ha subito creduto nel progetto formativo culturale “Educazione alla Legalità e Cittadinanza Attiva”. Gli elaborati saranno portati dal prof.re Nicolò Mannino e da due studentesse del “F. Ferrara” – Delia Insirillo e Maria Teresa Randazzo – a Montecitorio il prossimo 24 ottobre e consegnate al dirigente scolastico di un Istituto di Scuola Superiore di Genova il prof. Alessandro Pozzo. “E’ un’esperienza che si commenta da sola – dice Nicolò Mannino – dove le parole affascinano ma i fatti convincono. Sono veramente tanti i disegni e le lettere aperte, scritte dai giovani studenti del “F. Ferrara” – conclude Nicolò Mannino – e nascono da cuori sensibili di alunni e alunne di tutte le religioni”». 

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo