Terremoto: Fdi, stato emergenza per comuni del Catanese

0
176

Interrogazione La Russa-Stancanelli a Governo

Roma – “Fratelli d’Italia chiede al governo di sapere quali interventi voglia mettere in atto rispetto alla richiesta avanzata dal Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci che a seguito del terremoto che lo scorso 6 ottobre ha colpito diversi comuni del catanese, ed è per questo motivo che ha richiesto la dichiarazione dello stato di emergenza. La forte scossa sismica di magnitudo 4.8 con epicentro a Santa Maria di Licodia e che ha interessato anche i comuni di Ragalna, Paternò e Biancavilla, ha provocato non solo danni nei comuni di Biancavilla, Santa Maria di Licodia, Adrano e Ragalna ma anche a una quarantina di persone che sono state ricoverate presso le diverse strutture ospedaliere. La relazione della Protezione Civile Regionale inoltre, stima in 2,4 milioni di euro i costi minimi per riportare a condizioni di agibilità gli edifici pubblici danneggiati dal terremoto”.

Lo dichiarano i senatori catanesi di Fratelli d’Italia Ignazio La Russa e Raffaele Stancanelli, annunciando una interrogazione al governo e ricordando che una analoga richiesta era stata avanzata anche in sede regionale con diverse interrogazioni tra cui quella del deputato alla Regione Sicilia Gaetano Galvagno di Fratelli d’Italia.