I fatti non si commentano. E’ un successo visibilmente emozionante

0
772

Salvatore Sardisco

Roma – I fatti non si commentano. E’ un successo visibilmente emozionante. «Mesi di lavori, di organizzazione dettagliata, via vai di messaggi e inviti, tanta passione e zelo, tutto per abbracciare la speranza di un mondo migliore con studenti, dirigenti scolastici, giovani, imprenditori, uomini delle forze dell’ordine, giornalisti, uomini e donne della società civile che credono realmente che “nessuna notte sarà così lunga da impedire al giorno di ritornare”. E’ l’ennesimo successo del Parlamento della Legalità Internazionale che ha visto la sala dei Gruppi Parlamentari di Montecitorio riempirsi a vista d’occhio con serrate misure di controllo e tanti che arrivati in ritardo non son potuti entrare. Lo slogan sul quale gli illustri relatori si sono confrontati diceva cosi: “Il linguaggio della legalità e della bellezza in Italia e nel Mondo per una cultura di solidarietà e di sviluppo del nostro Paese”. Sono arrivati dalla Toscana, Piemonte, Emilia Romagna, Veneto, Liguria, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata, Sicilia. Tanti, veramente emozionante vedere tantissimi studenti che dopo un mese di lavoro intenso tra i banchi di scuola si sono presentati muniti di lettere, messaggi, cartelloni, poesie, lettere per parlare di solidarietà, abbracciando le vittime di Genova e tra queste la piccola Crystal nove anni morta con papà e mamma e Samuele 7 anni anche lui precipitato giù dal Ponte Morandi. Momenti di riflessione sul valore della vita, sul senso da dare alla quotidianità per essere “ricercatori dell’Alba”, autentiche “sentinelle di un mondo migliore”. Al tavolo della presidenza il vice presidente del movimento Salvatore Sardisco, insieme al presidente Nicolò Mannino che danno il caloroso benvenuto a tutti e ai relatori che da tempo seguono il cammino del Parlamento della Legalità Internazionale: da Don Sergio Mercanzin fondatore del “Centro Russia Ecumenica” in dialogo con il Vaticano, uomo di grande spessore culturale, ricco di tanto zelo sacerdotale e di tanta semplicità e profondità nel proporre un messaggio chiaro a favore di un Cristianesimo che va vissuto con bellezza e coerenza. E poi il Dott. Antonio Sabbatella Dirigente Generale e Capo dell’Ufficio Legislativo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali; che in casa Parlamento della Legalità ha un ruolo importante “collaboratore di presidenza per i rapporti Parlamentari e Istituzionali”. Personalità di grande  professionalità e di cultura,  amico del Prof.re Nicolò Mannino con il quale stanno lavorando a un prossimo incontro culturale nel mese di marzo al Ministero del Lavoro rendendo sempre più i giovani protagonisti della loro storia. A dare il benvenuto l’On. Renata Polverini, grande sostenitrice e amica del movimento fondato da Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco che sempre con grande disinteresse e amicizia si rende disponibile a partecipare alle iniziative del Parlamento della Legalità Internazionale. Grande momento  culturale la forma del protocollo di intesa tra il Comune di Verona rappresentato dall’Assessore alla trasparenza  Edi Maria Neri e il Prof. Nicolò Mannino. Date le nomine ai coordinatori culturali e proclamate le nuove ambasciate si è passati ad ascoltare la testimonianza di papà Paolo Picchio che ha raccontato commosso il suicidio della figlia Carolina, vittima di Bullismo. Tanti dirigenti scolastici hanno dato voce ai propri studenti mentre a tutti veniva consegnato l’attestato di partecipazione con la cartolina ricordo che quest’anno ha avuto il patrocinio gratuito dell’Assessorato Regionale Pubblica Istruzione e Formazione della Regione Siciliana. Tre ore di confronto, di ascolto, di testimonianze dove il linguaggio della legalità si è sposato con quello del cuore e della bellezza che alberga nell’animo di chi vuole dare il meglio di sé per vivere tante vere “Emozioni” come ha cantato Greta, la bambina, oggi undicenne che tre anni fa ha vinto lo Zecchino d’Oro e che ha incantato tutti con la sua voce dolce e penetrante. Ancora una volta il successo del Parlamento della Legalità Internazionale è sotto gli occhi di tutti. “Ringraziamo tutti – hanno detto Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco – perché insieme abbiamo scritto una pagina di storia con l’inchiostro della speranza sui fogli dell’impegno. Insieme tutto è possibile”». 

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo