Fava: “Candidato con nipote Provenzano scelta inopportuna”

0
183

 


Palermo
– “Certamente non è un reato farsi una foto con un parente di uno dei più spietati boss mafiosi che la storia ricordi, ma pubblicare quella foto sui social è una scelta inopportuna, soprattutto per chi si candida come sindaco di un paese che ha subìto lo scioglimento per infiltrazioni mafiose. Siamo sicuri che il vicepresidente Di Maio, lo spiegherà adeguatamente al candidato del M5S”.

Lo afferma Claudio Fava, Presidente della commissione parlamentare antimafia siciliana in merito alla pubblicazione di un post e alle prese di posizione di Maurizio Pascucci, candidato alla carica di sindaco alle imminenti elezioni a Corleone.

La commissione aveva svolto, proprio nei giorni scorsi, una missione istituzionale nel Comune del palermitano, stigmatizzando la mancanza del tema del contrasto alla mafia nel corso della campagna elettorale.