Polizia di Stato presidia strade e mercati rionali dei quartieri cittadini

0
327

 

Nel mirino illecita concorrenza e la movida irregolare. Elevate sanzioni che sfiorano i trentamila euro

Palermo – Non si arresta l’attività di contrasto al fenomeno dell’abusivismo commerciale nel capoluogo da parte della Polizia di Stato che, nei giorni scorsi, nell’ambito del piano di “Controllo Integrato del Territorio” ha coordinato specifici servizi nei quartieri Zisa e San Lorenzo, alla cui direzione sono stati preposti gli agenti degli omonimi Commissariati di P.S., “Zisa–Borgo Nuovo” e “San Lorenzo”. Hanno partecipato alle attività di controllo anche i poliziotti del Reparto Prevenzione Crimine e gli agenti della Polizia Municipale.

Al gestore di un esercizio commerciale della grande distribuzione, in via Castellana, è stata elevata una sanzione amministrativa pari a circa 12.000,00 euro, poiché esponeva alla vendita prodotti alimentari con data di scadenza già trascorsa e privi della prevista targhetta relativa alla tracciabilità.

Nel corso dei controlli in piazza Europa, in via Germania ed in via Patti, sono stati denunciati 3 palermitani, sorpresi rispettivamente ad esercitare l’attività di vendita abusiva di ortofrutta: per i tre, oltre alla denuncia all’A.G., anche sanzioni amministrative per circa 1.000 euro ciascuno ed il sequestro di circa 800 kg. di prodotti ortofrutticoli.

Sempre con lo scopo di debellare l’illecita concorrenza di chi, bypassando le leggi, imbocchi pericolose e fastidiose scorciatoie ma anche con l’intenzione di infrenare la deriva della movida cittadina, quella non regolare, le Forze dell’Ordine hanno presidiato le strade di Ballarò.

Il personale, riferibile alle stesse articolazioni dei precedenti servizi, con l’aggiunta dell’Asp e, stavolta, sotto la direzione del Commissariato di P.S. “Oreto-stazione” ha effettuato numerosi accessi ispettivi:

analoga la posizione dei titolari di un pub di via Nunzio Nasi e di un bar in via Rua Formaggi: a fronte della regolarità con le prescritte autorizzazioni comunali, sono state elevate sanzioni, di 169,00 euro cadauna, per occupazione di suolo pubblico ed effettuate denunce penali per il reato di invasione di terreni ed edifici, ciò alla luce dell’occupazione di una vasta sede di porzione stradale pubblica antistante i rispettivi esercizi commerciali.

Carenze igienico sanitarie sono state, inoltre, riscontrate in tre esercizi dediti alla vendita di alimenti, rispettivamente in via Ponticello, in via Nunzio Nasi ed a Piazza Ballarò. All’interno del primo esercizio è stata individuata carne, una cospicua quantità pari a 40 kg, tenuta in cattivo stato di contestazione e, per questo, avviata alla distruzione. Ai tre esercenti sono state elevate sanzioni pari a tremila euro.

Sia nel caso dei servizi diretti dai Commissariati “S.Lorenzo” e “Zisa-Borgo Nuovo” sia in quelli di “Oreto”, imponente è stata anche la cornice di sicurezza alle attività, predisposta dalla Questura con lo svolgimento di numerosi posti di controllo e pattugliamenti nelle aree limitrofe a quelle interessate dai servizi.

Nel corso dell’attività sono state controllate 137 persone e 172 autoveicoli, elevate sanzioni per violazioni al Codice della Strada (mancanza copertura assicurativa, revisione scaduta) per un totale di circa 8.000 euro e posti sotto sequestro 6 veicoli. Una persona è stata denunciata per porto d’armi ed oggetti atti ad offendere ed una è stata segnalata alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti. L’ammontare complessivo delle sanzioni elevate è di oltre 28.000,00 euro.