La Chiave d’oro della Legalità 2018 di Castel d’Azzano, al Parlamento della Legalità Internazionale

0
752

 

Castel d’Azzano (VR) – La Chiave d’oro della Legalità 2018 di Castel d’Azzano, al Parlamento della Legalità Internazionale. «Il Sindaco del Comune di Castel d’Azzano Antonello Panuccio e l’Assessore alla Sicurezza Massimiliano Liuzzi hanno conferito a Nicolò Mannino (nella foto) presidente del Parlamento della Legalità Internazionale e al vice Salvatore Sardisco la prestigiosa targa “La chiave d’oro della Legalità 2018”. Un segno di riconoscimento che arriva da un Comune del Veneto da tempo impegnato in un cammino culturale in difesa dei grandi valori della legalità, della democrazia, della pace e del dialogo trai popoli. Promotore dell’iniziativa Adelino Fasoli che ben conosce l’agire culturale dei due esponenti del Parlamento della Legalità Internazionale e da mesi coopera attivamente a favore di una cultura di dialogo tra i popoli. Questo singolare segno di affetto e di stima a Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco arriva a pochi giorni dalla Cittadinanza Onoraria del Comune di Ravanusa (AG) e l’attestato di riconoscimento del sindaco del Comune di Taormina che ha accolto Mannino e Sardisco nella sala consiliare della splendida città nota al mondo per il turismo e per aver ospitato il “G7”». 

Ph:Liuzzi, Mannino e Panuccio

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo