Le massime autorità di Ferrara abbracciano Nicolò Mannino

0
618
da sx: D’Elia e Mannino
Ruffa, Pallini e Mannino

 

Ferrara – Le massime autorità di Ferrara abbracciano Nicolò Mannino. «Il Prefetto di Ferrara Michele Campanaro, il Questore Giancarlo Pallini, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Cosimo D’Elia hanno accolto nelle loro sedi di Ferrara Nicolò Mannino, presidente del Parlamento della Legalità Internazionale, insieme al Tenente Colonnello della Guardia di Finanza Filippo Ruffa, da settembre coordinatore culturale del Parlamento della Legalità Internazionale per la Regione dell’Emilia Romagna. Incontri sì istituzionali, ma ricchi di una grande accoglienza e di un dialogo fortemente mirato al “come” entusiasmare i giovani a credere nei grandi valori della vita per riscoprire nella quotidianità la bellezza della legalità e dell’agire a favore di uno sviluppo che passa dalla cultura in uno Stato che tutela i suoi cittadini, in un clima democratico e di autentico servizio. Il Prefetto di Ferrara Michele Campanaro ha accolto la nomina di Socio Onorario del Parlamento della Legalità Internazionale conoscendo già gli obiettivi e le finalità del movimento che in Emilia Romagna ha un grande uomo di “cultura e servizio” come il comandate Filippo Ruffa che da un decennio circa collabora con il professore Nicolò Mannino dai tempi in cui era comandante della Guardia di Finanza a Bagheria e che nel suo territorio subentrava anche Corleone, “Sono tanti gli incontri culturali – dice il comandante Ruffa – svolti in Sicilia che porto sempre con me e che oggi testimonio in questo nostro territorio”. Dopo il saluto con il Prefetto, sia il Questore di Ferrara Giancarlo Pallini che il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Cosimo D’Elia hanno ricevuto da Nicolò Mannino in dono il libro “Peccatori sì, Corrotti mai”, un testo che raccoglie le speranze e i sogni di tanti studenti di tutta Italia divenendone “mosaico di luce e di riscatto da ogni forma di violenza”. Nicolò Mannino precisa: “grazie all’accoglienza dell’amico fraterno ma anche Tenente Colonnello della Guardia di Finanza Filippo Ruffa, ho incontrato tre meravigliose persone (Prefetto, Questore e Comandante Provinciale della Guardia di Finanza) ricche di umanità, professionalità e tanto zelo per il loro servizio. Tre uomini che non conoscono l’arresa – conclude Nicolò Mannino – che non guardano sacrifici ma hanno l’occhio indirizzato all’obiettivo: “Far respirare a tutti i cittadini quel fresco profumo di libertà che si oppone al puzzo del compromesso, certi che lo Stato è in grado di debellare ogni forma di violenza e di proporre i principi della democrazia e di tutela del territorio”. E in questo anche il Parlamento della Legalità Internazionale sta mettendo faccia e cuore con le sue 26 ambasciate presenti in tutta Italia e prossimamente pronti a sbarcare nel Messico, nel Kosovo. “E’ stata un’esperienza bellissima incontrare queste persone autentiche (come tanti) servitori dello Stato che con dedizione e spirito di servizio danno il meglio di sé per uno Stato per il quale Uomini come Falcone, Borsellino, Rocco Chinnici, Carlo Alberto Dalla Chiesa, Aldo Moro, Padre Pino Puglisi, e altri e tanti ancora hanno pagato con la propria vita un coerente impegno tra ciò che si dice e ciò che si fa”».

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo