La Polizia di Stato sventa un furto in abitazione arrestatando malvivente

0
175

Palermo – La Polizia di Stato ha sventato un furto in abitazione, tentato nel tardo pomeriggio di ieri in una zona residenziale palermitana ed ha assicurato alla giustizia il giovane pregiudicato 22enne della Zisa, già noto per i suoi precedenti specifici, Comignano Francesco Paolo, ritenuto il responsabile del blitz, fallito solo grazie alla tempestiva segnalazione d’allarme giunta in sala operativa ed all’immediato intervento degli agenti del Commissariato di P.S. “Zisa-Borgo Nuovo”.

Quando gli agenti sono giunti in via Rinaldo Montuoro, nei pressi della villetta segnalata al “113” come quella “visitata” da un ladro, questi avendo compereso che qualcosa non andasse, aveva già intrapreso il percorso di fuga ed era nell’atto di scavalcare la recinzione del giardino che lo avrebbe condotto sulla via, ma gli agenti lo hanno bloccato ed identificato. Contestualmente sono riusciti a contattare la propriataria dell’immobile che, nel giro di pochi minuti, è tornata nei pressi della sua abitazione ed ha effettuato un accurato sopralluogo del suo appartamento: ciò che, senza l’intervento degli agenti sarebbe servito a registrare ammanchi e danni patiti, è stato utile invece a riscontrare i reiterati tentativi di effrazione effettuati da Comignano, alla luce degli infissi in legno ed alluminio risultati già forzati dal malvivente.

L’abitazione è risultata, per altro, munita di impianto di videosorveglianza le cui immagini hanno rilevato l’incursione di un ladro che è stato nitidamente immortalato e riconosciuto per Comignano.

Anche alla luce di tale identificazione, il malvivente è stato tratto in arresto.