Disegnando Carolina, tra bellezza e ricordo di una vita stroncata

0
880

 

Monreale (PA) – Disegnando Carolina, tra bellezza e ricordo di una vita stroncata. «In attesa di abbracciare papà Paolo, il genitore della bella Carolina Picchio suicida perché stanca di essere offesa pesantemente sui social, dopo un video piazzato per fare male a una bellissima adolescente solare e splendida, tanti studenti si stanno preparando per il “benvenuto a Monreale” il prossimo venerdì 21 dicembre alle ore 10.00 presso la Sala Conferenze della “Casa del Sorriso” per dire “Sì all’Amicizia, No al bullismo” perché “Le parole fanno più male delle botte – direbbe oggi Carolina – cavolo se fanno male”. Dopo aver sentito la testimonianza di vita di papà Paolo, Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco hanno messo in movimento la macchina per organizzare un faccia a faccia tra centinaia di studenti e un

Mannino e Rihab Bahria
Rihab Bahria

padre che piange la sua stupenda figlia che in una notte di quattro anni fa ha detto basta alla sua vita, stanca di leggere migliaia di messaggi offensivi e si è gettata dalla finestra della sua camera. Da tutto il territorio monrealese e anche dai Comuni vicini diversi docenti, dirigenti scolastici, genitori, si troveranno insieme per dire “basta alla violenza dei cellulari”, delle riprese gratuite e piazzate su internet tra social diabolici che offendono e portano pure alla morte. Carolina era stupendamente piena di vita, ma è bastato un video girato nel bagno mentre lei stava male che subito le offese hanno diabolicamente intasato “Messenger” e non solo. Reazione? farla finita. Spegnere per sempre cellulare e vita. Papà Paolo sarà a Monreale e ricorderà con una fitta al cuore la sua e nostra Carolina. Anche gli studenti dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Francesco Ferrara” di Palermo hanno approfondito la storia, la breve ma intensa storia di Carolina, e proprio per questo una studentessa di origini tunisina Rihab  Bahria 15 anni componente del Parlamento della Legalità Internazionale e Multietnico, ha preso foglio d’album e matita e ha ricreato il volto sorridente della dolce Carolina che verrà regalato a papà Paolo. Mentre disegna, incoraggiata dal Professore Nicolò Mannino, Rihab dice: “Nessuno potrà mai colmare il dolore dei genitori di Carolina Picchio. Con questo disegno voglio solo rendere omaggio a questa meravigliosa ragazza che per la cattiveria “mentale” di tanti ragazzi l’abbiamo persa. Ci ha lasciati. Non comprendo come tanta gente può essere colma di tanta cattiveria e insensibilità”. A coordinare l’incontro nella città di Monreale, Salvatore Sardisco che sta sensibilizzando tutte le scuole del territorio monrealese. Mons. Michele Pennisi, Arcivescovo di Monreale e guida spirituale del Parlamento della Legalità Internazionale ha assicurato la sua presenza, il suo messaggio agli studenti e un abbraccio fraterno a papà Paolo che porterà con sé la stessa foto di Carolina che ha omaggiato a Papa Francesco. Parteciperanno anche una delegazione degli alunni/e del Parlamento della Legalità Internazionale e Multietnico dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Francesco Ferrara” di Palermo».

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo