Sede Unime a Bruxelles per curare i rapporti con le istituzioni europee

0
80

 

Messina – Tra i provvedimenti adottati dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione è stata ratificata la convenzione con la Regione Siciliana, grazie alla quale Unime potrà utilizzare una delle sedi della Regione stessa a Bruxelles, al fine di curare i rapporti con le istituzioni europee.

Gli organi collegiali, inoltre, hanno approvato la riconversione dell’edificio che ospitava l’ex Facoltà di Scienze Statistiche, in viale Italia. Il progetto prevede la trasformazione in foresteria per visiting professor, docenti provenienti da altri Atenei.

Infine, il “Centro studi e ricerche sulla criminalità mafiosa e sui fenomeni di corruzioni politico-amministrativa” dell’Ateneo” è stato trasformato in “Centro studi sulle mafie”, al fine di adeguare la struttura ai cambiamenti dell’assetto dei Dipartimenti avvenuti negli ultimi anni. È stato previsto un Consiglio direttivo e un Comitato Tecnico Scientifico, che sarà composto da docenti di Unime ed esperti nazionali e internazionali.