Lo Curto (UDC):”esercizio provvisorio non e’ sconfitta ma segnale di responsabilita’ del governo regionale”

0
276

Palermo – “Il varo dell’esercizio provvisorio per un mese non è una
sconfitta ma il chiaro segnale del senso di responsabilità del governo
Musumeci per salvaguardare la spesa incomprimibile come quella legata
agli stipendi del personale e ai contratti per i servizi. Il dato
politico importante è rappresentato dal fatto che già in parlamento si
trovano i ddl per la legge di stabilità e il bilancio della Regione.
Sono certa, come lo è la coalizione di governo, che entro gennaio
l’Ars varerà gli strumenti finanziari, in controtendenza rispetto al
recente passato quando bilancio e legge di stabilità andavano in
Gazzetta Ufficiale solo a metà maggio. Con questo governo si è
cambiata rotta in tanti settori. Abbiamo, ad esempio, un Piano dei
Rifiuti già approvato in Giunta dopo anni di inerzia, cresce la
certificazione della spesa dei fondi europei dopo i fallimenti del
precedente governo, in parlamento ci sono già ddl importanti come
quello sul diritto allo studio. E non si può non sottolineare come in
pochi mesi il governo Musumeci sia riuscito a portare a casa un
accordo con lo Stato che ci consente di contare su 2 miliardi in più
nella finanza regionale. Alle chiacchiere del passato stiamo
rispondendo con i fatti. E quindi, al di là del gioco delle parti, mi
aspetterei l’onesto riconoscimento dei meriti di questo governo anche
dalle opposizioni. Sono convinta peraltro che se l’iter della
finanziaria procederà speditamente, come da calendario annunciato dal
presidente Miccichè, si potrà non ricorrere all’esercizio provvisorio
con buona pace dei menagrami che gufando contro il governo di fatto
vanno contro i siciliani”. Lo afferma Eleonora Lo Curto, capogruppo
dell’Udc all’Assemblea regionale siciliana.