Aggressione autista AMAT

0
237

 

Palermo – Stiamo degenerando in forme di barbarie mai viste sinora. L’aggressione di un autista è solo un episodio di cronaca che si aggiunge agli altri già avvenuti e non solo ai danni di lavoratori. Quando parliamo di smarrimento di senso civico quasi veniamo derisi per l’anacronismo dei fatti. Qui occorre che i decisori politici, gli educatori in genere, adottino strategie nuove ma occorre anche che si provveda a mettere in sicurezza il territorio perchè non si può vivere avendo la percezione dell’insicurezza e della paura.

I fatti

Informato dal sindaco dell’aggressione subìta da un autista dell’AMAT,
l’Amministratore unico dell’azienda Michele Cimino si è recato a Villa
Sofia, dove si è accertato delle condizioni del dipendente
dell’azienda.
L’uomo è tutt’ora al pronto soccorso e i medici confermano che è in
codice rosso, anche se non in pericolo di vita. La TAC appena eseguita
ha dato per fortuna esito negativo.
L’aggressione è avvenuta alla fermata di Villa Adriana, ma al momento
non sono chiari gli eventi che saranno ovviamente oggetto
dell’indagine dei Carabinieri.
Di certo, secondo i passeggeri che hanno allertato i Carabinieri e il
118, l’autista sarebbe stato aggredito da un gruppo di ragazzi che
avevano tamponato il mezzo o cercato di aprirne il vano motore.

Ida Cangemi