Sui social crescono le parolacce mentre a Palermo “a munnizza!”

0
609
a Boccadifalco rifiuti

Nicola Arduino

Palermo – La politica non riesce a dare una immagine migliore se non quella delle parolacce, specialmente sui social. Mentre il “s..a” la più nota tra le parolacce dello slang palermitano ed il cornuto vanno di moda in questo periodo, l’inizio della scuola per i bambini della Bonanno di Boccadifalco comincia con tonnellate di rifiuti e costretti a respirare aria non pura.
Lo rende noto Nicola Arduino coordinatore di Forza Italia.
“Basta polemizzare – dichiara l’esponente azzurro – per delle frasi dette nei social ormai abbiamo capito  che sia Salvini che Orlando navigano con il vento in poppa  ma a Boccadifalco il vento in poppa è la munizza. L’esponente politico si richiama all’etica dei valori in politica, etica – afferma Nicola Arduino – che non si deve mai perdere e, nessun alibi può giustificare le cadute di stile:dal giornalista dell’Ufficio Stampa del Comune di Palermo che offende Salvini sui social, che poi si  scusa, al video che immortala il sindaco Orlando preso a parolacce da cittadini esasperati per la presenza di immondizia a Palermo. E proprio sulla “monnezza” si sofferma Arduino che invita il sindaco ad intervenire per ripulire le zone più sporche della città, tra queste la scuola Bonanno di Boccadifalco.”

Ida Cangemi