Furto stufe. Arduino esprime solidarietà a Don Francesco per l’atto ignobile

0
214

 

Palermo – “I ladri non hanno rispetto neanche per i luoghi di culto che una volta erano considerati sacri ed inviolabili. Non avevano un grande valore economico – afferma Nicola Arduino – eppure quelle due stufe che i ladri hanno rubato in Chiesa, facevano la differenza. Sì perchè in questi giorni di gelo la Chiesa è fredda ed i fedeli sono costretti a stare al gelo ed al freddo”. Dopo il furto delle stufe  avvenuto dentro la Chiesa di Piano Geli, oggi mi sono recato presso la parrocchia – continua Arduino – per esprimere tutta la mia vicinza e la piena solidarietà al parroco Don Francesco. Credo fermamente nell’impegno che ognuno di noi può dare e nel contributo personale, nel massimo rispetto di tutti.
Lo rende noto Lo stesso  Nicola Arduino ex presidente della frazione di San Martino delle scale.

Ph copertina:una veduta di S.Martino delle Scale

Nicola Arduino

Luca La Scala