Parcheggiatori abusivi. Stringenti controlli della Polizia di Stato. Denunciati tre palermitani

0
223

Palermo – Nel corso delle ultime ore, la Polizia di Stato, nella zona ovest cittadina, ha svolto capillari servizi di controllo, in ordine alla presenza di parcheggiatori abusivi, in zone laddove, in passato, se ne sia registrata la presenza, in particolare nei pressi di edifici, strutture ed enti pubblici.

A svolgere i servizi, personale del Commissariato di P.S. “S.Lorenzo”, coadiuvato dai colleghi del Reparto Prevenzione Crimine.

I servizi, oltre che sgombrare importanti porzioni stradali dalla fastidiosa presenza dei parcheggiatori abusivi, sono serviti anche ad accertare la recidività di alcuni di essi, uno dei quali oltretutto già recentemente colpito da “Daspo Urbano” e che, nonostante i divieti, erano tornati a presidiare le stesse strade dove erano stati già sorpresi a regolare illegittimamente il traffico in entrata e in uscita da parcheggi, spesso di fortuna.

Ancora una volta è stato riscontrato che la presenza dei parcheggiatori abusivi, al di là dello specifica norma di riferimento, trasgredisce quanto stabilito dal Codice della Strada anche in relazione al parcheggio in zone vietate: si è proceduto infatti alla rimozione di numerose vetture “fatte parcheggiare” in luoghi non consoni.

Nella prima circostanza, in viale del Fante, angolo piazza Salerno, poco distante dal perimetro di un presidio ospadaliero cittadino, è stato identificato un palermitano 56enne con precedenti di polizia per estorsione, reati contro il patrimonio, inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità e destinatario di precedenti provvedimenti di allontanamento dai luoghi. Il malvivente è stato denunciato penalmente per l’ulteriore violazione di tale ultimo divieto ed e stato nuovamente allontanato, non prima che gli venisse sequestrata la somma di denaro, presumibile provento dell’illecita attività.

Scena simile quella verificatasi in viale del Fante nei pressi della piscina comunale, area urbana per la quale vige il divieto di accesso nei suoi confronti, per essere già stato sorpreso a far da parcheggiatore. Il palermitano, un 62enne dello Zen, già gravato da Daspo Urbano, si è dimostrato riluttante all’osservanza del provvedimento ed è stato pertanto denunciato penalmente e nuovamente allontanato.

Stessa sorte è toccata ad un 52enne palermitano, sorpreso nei pressi di una fermata Amat, in piazza Giovanni Paolo II, già più volte allontanato dalla stessa zona in passato.

Infine, per la prima volta sorpreso a svolgere l’illecita attività e per questo sanzionato per violazione del Codice della Strada, un palermitano 54enne, in piazzale Europa.

I servizi proseguiranno senza soluzione di continuità.