Fondi Paesc, dopo la richiesta di Scerra e Sunseri (M5S) l’assessorato all’Energia proroga i termini al 13 marzo

0
223
Luigi Sunseri

 

Siracusa – “Fondi Paesc, c’è tempo fino al 13 marzo”. A Comunicarlo sono il deputato nazionale del Movimento 5 Stelle, Filippo Scerra e il deputato regionale all’Ars, Luigi Sunseri, che nei giorni scorsi avevano chiesto all’assessorato regionale all’Energia una proroga dei termini per consentire così ai comuni siciliani di poter presentare tutta la documentazione per accedere ai fondi.

I Paesc hanno l’obiettivo di sostenere la transizione energetica dei comuni dell’isola, accelerare la decarbonizzazione dei territori, rafforzando la capacità di adattarsi agli inevitabili impatti del cambiamento climatico e consentendo ai cittadini di accedere a un’energia sicura, sostenibile e accessibile. L’impegno è quello di sostenere l’attuazione dell’obiettivo comunitario di riduzione del 40% dei gas a effetto serra entro il 2030.

L’azione dei due deputati pentastellati è nata su richiesta di diversi Comuni siciliani, attivisti e consiglieri del Movimento, che hanno espresso la volontà di partecipare al Piano, ma che si sono trovati in difficoltà nell’attuare tutte le azioni previste dal bando anche causa dei tempi ristretti per accedere allo stesso, vista la scadenza inizialmente prevista per il 28 gennaio. Ieri la tanto sperata notizia con il decreto che proroga di 45 giorni i termini, fissando la nuova scadenza alle 12 del 13 marzo 2019. “Sono molto soddisfatto per il lavoro svolto insieme al collega Sunseri e per la risposta positiva ottenuta dall’assessorato. I Paesc sono un importantissimo strumento di sviluppo per la nostra regione che può sviluppare un nuovo modo di fare energia attraverso le sostenibili. Il nostro impegno però non si ferma qui perchè adesso attraverso gli attivisti, i meetup e i Consiglieri comunali, monitoreremo e stimoleremo le amministrazioni comunali ad assolvere tutti gli adempimenti entro la nuova scadenza.”

Filippo Scerra m5s

Ph:Luigi Sunseri