Fsi, richiesta al Commissario Straordinario:”regolarizzare mansioni effettive svolte dai dipendenti,stabilizzare i precari”

0
204

Siracusa – “Egregio Commissario Straordinario Lucio S. Ficarra, il Sindacato FSI del territorio di Siracusa, da me rappresentato come commissario, quale sigla maggiormente rappresentativa a carattere nazionale, chiede alla S.V., per favore, che venga discusso alla prossima riunione della delegazione trattante che comunque la ASP di Siracusa da Lei diretta predisponga gli atti necessari per raggiungere i seguenti obiettivi a favore dei lavoratori della Nostra azienda sanitaria in modo che il lavoro precario e sottopagato sia solo un ricordo del passato:

  1. regolarizzazione delle effettive mansioni svolte dal personale dipendente (comprese le mansioni dei coordinatori facente funzione che avendo svolto mansioni superiori hanno diritto come tutti gli altri lavoratori alla maggiore retribuzione economica, anche se clienti scelti dai loro direttori, ma con il tacito consenso della ASP di Siracusa che ai direttori dà la più ampia indipendenza);

  2. internalizzazione del personale che lavora per qualunque motivo stabilmente per la ASP di Siracusa, oggi molti hanno un appalto o subappalto esterno ma a volte prima delle privatizzazioni erano svolte le stesse mansioni dal personale dell’ASP di Siracusa cioè si chiede in definitiva il ritorno in house delle attività ritenute no core dai precedenti direttori generali della nostra azienda sanitaria (vedi dipendenti della PFE per cleaning e altri servizi, COT, American Laundry e altre aziende) si ricorda che tale internalizzazione è già avvenuta nella regione Puglia del Presidente Nicola Vendola con la costituzione di società miste, a maggioranza di capitale pubblico, e si invita pertanto la S.V. a chiedere pertanto alla dirigenza dell’Assessorato alla Sanità della Sicilia e alla guida dell’indirizzo politico della Sanità siciliana cioè all’assessore Razza in nome della ASP di Siracusa prendendo in considerazione la nostra proposta di strategia politico-sindacale verso tutti i lavoratori con qualunque tipo di contratto cioè anche con partita iva e con tutti i tipi di contratti di lavoro precario nel privato legali in Italia sia per i dirigenti che per i comparti non dirigenti;

  3. stabilizzazione di tutti i lavoratori precari della ASP di Siracusa a qualunque titolo precari presso la Nostra azienda ed ancora in attesa di essere assunti a tempo indeterminato e di procedere a tal uopo urgentemente a concorsi per titoli ed esami interni per tutti i lavoratori precari interni con tutti i tipi di contratti pubblici precari legali in Italia sia per i dirigenti che per il comparto sanità pubblica.

In tale modo i lavoratori potranno dedicarsi interamente a raggiungere gli obiettivi di miglioramento della qualità della loro attività sanitaria o al servizio della attività sanitaria alzando il livello qualitativo della nostra offerta di prestazioni sanitarie evitando ai cittadini di recarsi altrove in Sicilia o in Italia e all’estero invece di pensare giornalmente anche a come continuare a poter lavorare per guadagnarsi da vivere in maniera continuativa e stabile e possibilmente acquisire invece nuove conoscenze ed abilità professionali a favore degli abitanti del siracusano.

Si prega la amministrazione della ASP di Siracusa di procedere, sempre, alla redazione dei verbali delle riunioni tra delegazione sindacale e delegazione aziendale e non, solo, quando viene raggiunto un accordo tra le parti ed inoltre di richiedere la firma dei partecipanti alla riunione, anche, alla fine della stessa per verificare la validità della riunione (per quanto mi riguarda non firmerò più i fogli in bianco consegnati all’inizio della riunione come è avvenuto in passato ed inoltre vi informo, fin da ora, che pretendo la consegna, di tutti i verbali redatti dall’ufficio relazioni sindacali a qualunque titolo).

Si prega di costituire con urgenza la commissione paritetica per l’innovazione od organismo che dir si voglia come previsto dall’art 7 del nuovo CCNL del 21 maggio 2018, visto che solo i padrini sindacalisti hanno ormai informazioni da codesta azienda e di designare il sottoscritto in tale organismo e di fornirmi subiti ed adesso delle informazioni previste dall’art. 83.

Visto il disconoscimento del sindacato FAPAS si prega inoltre di nominare il sottoscritto in seno alla Commissione CUG con supplente il dott Antonio Artale come supplente per il Sindacato FSI.

I lavoratori tutti, a qualunque titolo, che vogliono partecipare alle riunioni delle delegazioni trattanti tra ASP di Siracusa e organizzazioni sindacali, sono, per quanto mi riguarda, sempre, invitati da me a partecipare alle riunioni poiché noi non abbiamo nulla da nascondere ai lavoratori.”

Dott. Corrado Barrotta Commissario Sindacato FSI di Siracusa