Donne e politica: a Palermo, ultimo punto all’ordine del giorno in una agenda politica

0
142


Palermo
– Palermo: città cosmopolita (!) anche per gli aspetti relativi al rapporto fra donne e politica. Tema irrisolto, spinoso, spiacevole. Anche qui, a quanto sembra, le donne devono stare all’angolo a guardare. “In Sicilia non si è obbligati a rispettare le quote rose in una percentuale stringente. Basterebbe una sola presenza femminile per regolarizzare la faccenda” – recita così un articolo del Giornale di Sicilia, a proposito dell’imminente rimpasto del governo della Città.
La rappresentanza delle donne nel governo cittadino dunque non è una priorità, anzi.Come se la presenza femminile nei luoghi decisionali fosse un peso, un obbligo da rispettare tout court, non una necessità per una popolazione formata per oltre il 50% da soggetti  di… un altro genere. Ci chiediamo con sdegno e allarme come possa esistere un mondo, un Paese, un Governo, una Amministrazione senza le donne. Come, cioè, la questione della ‘democrazia a metà’ possa non essere il primo punto all’ordine del giorno in una agenda politica.