Solo i ciechi non vedono… ma odono

0
645

 

Palermo – Solo i ciechi non vedono… ma odono. «In un mondo qualunquista dove, per moda o per tocco di classe ci si punta il dito contro, vedere tantissimi studenti arrivare da diverse scuole della provincia palermitana e dal capoluogo fa ben sperare e come ebbe a dire un bambino: “La legalità è l’ossigeno degli onesti”. Solo chi ha i polmoni puliti, disintossicati dal fumo della cattiveria e dell’arroganza riesce a sentire il fresco profumo di libertà. Loro sono tanti e avendo visto l’affetto e la stima, avendo notato braccia allargate e condivisioni di speranze e sogni sono corsi convinti che “nessuna notte sarà così lunga da impedire al giorno di ritornare”. Sono i bambini, gli adolescenti e i giovani del Parlamento della Legalità Internazionale e Multietnico che hanno trovato posto (molti sono rimasti in piedi) nella Sala Consiliare del Comune di Palermo per riflettere sul tema “Il Linguaggio della Legalità e della Bellezza dai banchi di scuola al tessuto sociale”, occasione propizia per sfogliare il libro “Peccatori sì, Corrotti mai” che tanto piace agli adolescenti poiché ne sono protagonisti e curatori. La Sala Consiliare si riempie e trabocca di tanti adolescenti e giovani, con loro anche dirigenti scolastici e docenti da Monza e sindaci da Palazzolo Acreide e Collesano. Una festa, un inno alla vita. Come si può far finta di non vedere, di non udire i sogni e le attese di questi meravigliosi e innocenti studenti che chiedono più “cuore e meno prediche”, più ascolto e “meno chiacchiere”, invocano più “amore tra papà e mamma e meno coppie separate”. Sì, perché il loro dolore tra i banchi di scuola è spesso incontenibile. E allora rimbocchiamoci le mani. Accorciamo e tagliamo i commenti da salotto e amiamo di più le speranze e i sogni “non proibiti” di questi nostri studenti che in un lunedì qualunque hanno affollato la Sala Consiliare del Comune di Palermo per essere i relatori e i protagonisti non solo di un libro ma di un piccolo opuscolo chiamato “vita”, dove non tutte le verità sono per tutte le orecchie. Apriamo gli occhi, spalanchiamo le porte del cuore e tutto sarà un inno alla vita, E noi continuiamo a crederci». (Nicolò Mannino, Presidente del Parlamento della Legalità Internazionale)

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo