15 marzo: sostegno marcia globale degli studenti per salvare il loro/nostro pianeta!

0
84
Discarica Motta Catania
Catania – Manifestazione di Green Peace contro le trivelle

Gli attivisti internazionali di Greenpeace provenienti da otto paesi scalano e occupano Statoil con la piattaforma petrolifera Transocean Spitsbergen per protestare contro i piani della compagnia di perforare il pozzo più settentrionale dell’Artico norvegese presso l’Apollo Prospect of the Barents Sea, vicino alla riserva naturale di Bear Island.

 

Diamo agli studenti di ogni eta’ la possibilita’ di prendere in mano il destino della terra e del loro futuro – senza alcuna strumentalizzazione – dove gli adulti di oggi hanno fallito a beneficio di un progresso senza etica!

Catania – La marcia spontanea degli studenti a livello mondiale per la difesa della loro/nostra Terra per cercare di risollevarla dalla sua grave malattia dovuta a decine di anni in cui l’uomo ha strafatto senza alcun pudore nell’ambiente in cui vive non tenendo conto del danno che tale irresponsabile atteggiamento avrebbe condotto in poco tempo al deterioramento degli equilibri naturali con il conseguente danno di ogni forma di vita con il sempre più vicino risultato di essere messa a rischio.

Ma cosa hanno fatto quelli che oggi sono gli adulti per fermare tale inevitabile conseguenza a danno del pianeta in cui viviamo, l’unico in cui tutti possiamo vivere? Se i risultati sono quelli che gli scienziati prevedono per il prossimo sempre più vicino futuro (anche se già da anni si vedono i primi devastanti effetti sul clima) per le conseguenze dello sfruttamento delle risorse naturali ed il conseguente inquinamento da combustibili fossili e sostanze chimiche possiamo dire senza paura di essere smentiti ben poca cosa anche se indirettamente responsabili, per avere scelto governanti cinici e ignoranti, ma, purtroppo, direttamente partecipi, consapevoli o meno, a tale disastro climatico che giorno dpo giorno sta modificando sempre in peggio con il rischio di essere irreversibile per la vita di ogni essere vivente su questa Terra.

E’ il tempo che i giovani di oggi, e gli adulti di domani,- afferma Alfio Lisi portavoce di Free Green Sicilia –  prendano nelle loro mani il loro futuro rivendicando con la forza delle parole e dell’esempio delle loro quotidiane scelte e delle azioni pacifiche il loro diritto di poter continuare a vivere in un mondo dove i loro simili che guidano i governi di Stati e città smettano di contribuire con le loro scellerate scelte, e spesso interessate, a trasfigurare gli equilibri naturali in cui essi stessi vivono, in cui ogni essere vivente vive.

Dunque nel sostenere come Free Green Sicilia la marcia mondiale degli studenti, chiediamo di non strumentalizzare la pacifica e consapevole protesta nata spontaneamente da studenti di ogni parte del mondo, ma di dare loro la possibilità di assumersi liberamente le loro umane responsabilità visto che i loro padri non hanno fatto del tutto quello che avrebbero dovuto fare ma che egoisticamente hanno preferito non guardare in faccia la realtà facendosi fagocitare dalle comodità del consumismo che poco spazio lascia alla coscienza e all’assunzione di responsabilità puntando solamente al profitto senza alcuna forma etica.