Dinamicobus, potenziato servizio da lunedì 18 marzo

0
30

 

Due nuove fermate: Massannunziata (Via Pulei) e San Paolo (incrocio via Trieste)

Gravina di Catania (Ct) – La linea di trasporto pubblico locale “Dinamicobus” verrà potenziata a partire da lunedì 18 marzo: al percorso già collaudato si aggiungeranno altre due fermate lungo la direttrice Nicolosi-Mascalucia-Gravina. Si avrà adesso un’altra fermata a Mascalucia nella frazione di Massannunziata e un’altra nel quartiere San Paolo di Gravina. Il servizio – operato dall’Azienda siciliana trasporti – è partito ufficialmente a febbraio con 12 corse giornaliere in direzione del centro urbano di Catania e nasce dalla sinergia tra le amministrazioni comunali di Gravina di Catania, Mascalucia e Nicolosi guidate rispettivamente da Massimiliano Giammusso, Vincenzo Magra e Angelo Pulvirenti.

«Ringraziamo il presidente dell’Azienda siciliana trasporti Gaetano Tafuri e il direttore generale Ugo Fiduccia per la disponibilità mostrata nell’ottica del miglioramento del servizio – ha commentato il sindaco Giammusso – il nostro obiettivo congiunto è quello di dare risposte concrete in termini di efficienza alla mobilità pedemontana. Con questo potenziamento riusciamo a coprire, oltre a quella in prossimità del parco Padre Pio in via Gramsci, anche il quartiere di San Paolo con una nuova fermata, proprio in via San Paolo all’incrocio con via Trieste. In questa fase di monitoraggio è stato fondamentale il ruolo del nostro assessore con delega ai Trasporti Patrizia Costa. “Dinamicobus”, integrato con il servizio di navetta interna della Pam, rappresenta una valida alternativa all’utilizzo del mezzo privato per gli spostamenti da e per Catania».

«Trascorso il primo mese di rodaggio abbiamo deciso di apportare degli accorgimenti – ha continuato il sindaco Vincenzo Magra – coinvolgendo anche il territorio di Massannunziata per il quale abbiamo un occhio di riguardo in termini di collegamento con il centro del paese e di cura delle zone. Il bus quindi si fermerà anche in via Pulei all’altezza del semaforo, che si aggiunge a quella già in esercizio in via De Gasperi. Questa prima fase è servita anche per lavorare per migliorare l’offerta alla cittadinanza anche in termini di orari e coordinare il servizio di collegamento con Catania con il Citibus, la navetta interna che collega tra loro le varie zone di Mascalucia». Anche il sindaco di Nicolosi Angelo Pulvirenti ha rinnovato i ringraziamenti ai vertici Ast: «Ancora una volta la collaborazione costruttiva tra i Comuni interessati e l’azienda ha dato i suoi frutti, questa prima fase sperimentale ha dato esiti positivi, permettendoci di lavorare e risolvere alcune criticità inevitabili per un nuovo servizio che interessa un’utenza così ampia».