“Noi di Confsal non abbiamo padrini o padroni.Orgogliosi della nostra autonomia, tuteliamo i nostri iscritti”

0
412

Catania – “In un momento di grande difficoltà per Catania perché in dissesto, nessuno può essere o anche solo dichiararsi proprietario di una certa condizione o settore. Serve la partecipazione attiva di tutti i soggetti intermedi, sindacali e datoriali, senza che si pensi di essere i soli ad avere una certa “titolarità” d’azione. Noi siamo orgogliosi di avere rappresentato e difeso, in questi anni, i 30 mila iscritti a questa confederazione, iscritti che spesso hanno avuto brutte esperienze negli altri sindacati e quindi hanno deciso di passare con noi. Siamo orgogliosi di essere un sindacato autonomo che non ha avuto e non avrà mai un partito di riferimento, perché noi ci occupiamo e ci occuperemo solo dei problemi dei lavoratori senza avere padrini o padroni.

Una linea diversa dal vecchio modo di fare sindacato che non ci ha mai portato ad avere poltrone né nella Giunta delle passate amministrazioni che hanno portato al dissesto, né dirigenti sindacali nei gabinetti dei sindaci. Noi, inoltre, non abbiamo mai truccato le carte per raggiungere un grado di rappresentatività fittizio.

Pensavamo che questa amministrazione fosse più coraggiosa lasciando al passato ritualità vetuste e fallimentari, ma con nostro dispiacere ci accorgiamo che non è così.

Siamo convinti che Catania non abbia bisogno della conclamata concertazione, ma piuttosto di idee chiare su come procedere avendo un progetto e un programma. L’amministrazione deve ceratemnete confrontarsi con le organizzazioni sindacali, ma poi deve assumersi l’onere e l’onore della concreta azione amministrativa.

Noi di Confsal siamo sempre disponibili a fare fino in fondo la nostra parte di rappresentanti dei lavoratori nel partecipare al confronto con l’amministrazione comunale.

Ci aspettiamo, dunque, che la Confsal sia convocata in tutte le occasioni di confronto al pari delle altre organizzazioni sindacali della città, ma ci riserviamo, comunque, ogni azione a tutela dei nostri assistiti”.

Ph:Santo Torrisi

Santo Torrisi

Segretario provinciale Confsal