Sabrina Figuccia: “Carta Rei, il mistero degli appuntamenti”

0
194
Sabrina Figuccia

 

Palermo – “In attesa del famigerato reddito di cittadinanza, i palermitani che oggi purtroppo si trovano in grosse difficoltà economiche (e, ahimè, non sono pochi) possono andare in uno degli uffici delle circoscrizioni e richiedere la carta Rei, strumento che garantisce un aiuto economico. E’, anzi forse è meglio dire sarebbe, sufficiente compilare un modulo e poi prenotare un appuntamento per un colloquio con gli assistenti sociali. Ma, a questo punto, casca l’asino”.

Lo afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale di Palermo dell’Udc, che prosegue: “Infatti, quello che dovrebbe essere una semplice formalità si trasforma in una sorta di percorso irto d’ostacoli: sul sito Internet del Comune non è possibile prenotare il colloquio (che per legge, lo ricordo, deve essere svolto entro sei mesi dalla presentazione della domanda) perché fino al prossimo settembre tutte le date sono occupate e quindi il sistema informatico impedisce di fare la prenotazione. Il sistema, però, sembrerebbe miracolosamente sbloccarsi soltanto il lunedì dalle 7.30 alle 9.15, un mistero sul quale cercherò di fare luce attraverso un’interrogazione che ho presentato stamane al sindaco, a cui ho chiesto pure tutti gli atti ufficiali.

Insomma, invece di rendere più semplice e meno problematica la possibilità di accedere ad uno strumento importante come il Rei, il Comune non riesce ad organizzarsi ed andare incontro ai cittadini, costretti ad aspettare tempi biblici prima di riuscire ad ottenere un proprio diritto”.