Tram. Catania “Da Caronia sterile polemica. Comune in regola non si sottrae al confronto”

0
129
Marianna Caronia
Giusto Catania
Giusto Catania

 

Palermo – Leggo con sorpresa di una presunta sottrazione al confronto istituzionale con la IV Commissione dell’ARS sul tema del Tram. L’assenza è stata dovuta, come avevo avuto modo di anticipare alla Presidente della stessa Commissione, ad una grave ed improvvisa esigenza personale. Fare sterile polemica su questi fatti qualifica chi fa la polemica.
All’indomani dell’avvio del processo partecipativo del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile e in spregio a questo straordinario strumento di partecipazione, un deputato regionale lancia strali contro le politiche di mobilità del Comune. Vale la pena ricordare che non più di quindici giorni fa il TAR Palermo non ha ritenuto sussistere vizi tali da sospendere la deliberazione del Consiglio Comunale di approvazione del programma triennale delle opere pubbliche che contiene il progetto di ampliamento delle reti tranviarie.
Le osservazioni giunte dal Dipartimento regionale dell’Ambiente, che gli uffici hanno puntualmente riscontrato, riguardano i parcheggi Francia, Boiardo, De Gasperi e Don Bosco per i quali si è richiesto il finanziamento alla Regione, e per i quali la Conferenza dei servizi prevista dalla L.R. 12/11 ha  emesso apposito parere favorevole.
Il Comune di Palermo non intende sottrarsi ad alcuna procedura di legge ed in particolare a quelle ambientali nel rispetto dei tempi, dei livelli di progettazione e delle norme, in particolare della puntuale previsione del codice dei pubblici contratti che sottopone questa tipologia di progetti al massimo organo tecnico consultivo dello Stato il Consiglio Superiore dei LL.PP. prima dell’avvio delle procedure.
Evidentemente i nemici della città e i detrattori del Tram non hanno altri argomenti se non la polemica fine a sé stessa e la diffusione di notizie false. L’amministrazione comunale  di Palermo avrà il piacere di rappresentare all’ARS la visione di una città ecologica e le prospettive della mobilità sostenibile che smonteranno nel merito osservazioni propagandistiche di chi non vuole una migliore qualità dell’aria e della vita.”

Lo ha dichiarato l’Assessore Giusto Catania