Il Sinalp convocato dagli Assessori Cordaro e Bandiera per il futuro dei lavoratori Forestali

0
1292

 

Palermo – Il Sinalp è stato convocato in un tavolo tecnico congiunto con gli Assessori Toto Cordaro ed Edy Bandiera per discutere del futuro di un comparto delicatissimo e strategico per la Sicilia ma da sempre sfruttato, deriso ed accusato di tutto e di più dai media e dall’opinione pubblica, come quello dei Forestali Siciliani.

Il Sinalp da sempre ha lottato per dare dignità al comparto e permettere a chi ci lavora da decenni a trovare la sua giusta collocazione nella nostra società sempre più avida di lacrime e sangue e sempre più assente nel difendere i diritti dei propri cittadini.

Non possiamo dimenticare l’azione di protesta a difesa del diritto dei forestali e di tutti i precari che il Sinalp Sicilia ha organizzato, nel recente passato, con il titolo “Doniamo il sangue all’AVIS prima che il Governo Siciliano rubi pure questo” che ha visto i precari forestali del Sinalp donare il loro sangue ad una importantissima organizzazione di volontariato come segno di protesta contro un Governo Regionale vampiro. (https://www.youtube.com/watch?v=40av4ZNE38A&t=196s ).

In tutti questi anni abbiamo assistito a decine di passerelle dei politici di turno che hanno dichiarato di tutto e di più senza mai realizzare niente di quanto a larghe mani promesso.

Oggi gli Assessori presenti hanno avuto l’onestà intellettuale di chiedere ai sindacati presenti di dare un concreto aiuto formulando una bozza di riforma del settore in grado di coordinare e gestire il processo di stabilizzazione dei forestali che ormai si è talmente incancrenito che risulta veramente difficile continuare a dare credito alla classe politica regionale.

Il Sinalp oltre a condividere le posizioni esposte dalle altre organizzazioni sindacali presenti ha voluto porre l’attenzione sul recente rinnovo del contratto collettivo CIRL sottoscritto tra la Regione Siciliana, Ente Pubblico, e alcune sigle sindacali.

Questo Contratto integrativo per il Sinalp non è applicabile in quanto fa riferimento al CCNL di natura giuridica prettamente privatistica.

La Regione Siciliana non può gestire e coordinare i propri dipendenti, seppur precari, come se fosse un datore di lavoro privato.

L’uso di CCNL di natura giuridica privatistica non è ammissibile per un Ente Pubblico verso propri dipendenti diretti.

Il Sinalp ha quindi ribadito la necessità di superare lo “scoglio” del CIRL che di fatto è uno dei tanti “freni” ed “ostacoli” alla stabilizzazione dei forestali ed ha invitato gli Assessori presenti ad attivarsi affinché si dia vita, al più presto, ad un crono programma di stabilizzazione contestualmente all’approvazione di un vero CCNL di natura giuridica pubblica.

I sindacati presenti hanno approvato tale necessità affinché si possa dare vita ad un vero piano di stabilizzazione senza continuare ad offendere l’intelligenza dei lavoratori forestali stanchi di promesse vane e non mantenute.