“La battaglia la vinceremo noi”. Da Monza e Sciacca, studenti nella sede del Parlamento della Legalità Internazionale

0
688

Monreale (PA) – Studenti da Monza e Sciacca a Monreale nella sede di presidenza del Parlamento della Legalità Internazionale: “La battaglia la vinceremo noi”. «Alunni e alunne con rispettivi docenti dell’Istituto Comprensivo “Walter Bonatti” di Via Correggio Monza e quelli dell’Istituto Comprensivo “Agostino Inveges” di Sciacca hanno fatto tappa presso la sede di presidenza del Parlamento della Legalità Internazionale a chiusura di un gemellaggio culturale che ha visto studenti della Lombardia e della Sicilia condividere un percorso culturale interregionale. Ad accoglierli il presidente Nicolò Mannino che ha presentato la mostra permanente sul tema della Legalità e cittadinanza attiva presentando il volume “Peccatori sì, Corrotti mai”. A conclusione dell’incontro tanti pensieri scritti su due cartelloni che dicono “No” alla violenza e “Sì” alla cultura della Vita. Denise scrive “Amici Sì, bulli e mafiosi No”. Silvia scrive “Una vita sin può spegnere in un secondo, ma l’amore e la felicità mai”. E poi Giada “Credere per Fare”. E tra tanti pensieri anche Giorgia “L’amore vince su tutto”, Filippo on ha dubbi e scrive ” “Potranno (i mafiosi) toglierci tutto, ma non l’amore”, e infine Fabio “A questa guerra posso partecipare anche io. E la vinceremo”. “La spontaneità e la bellezza di questi studenti fa intravedere un’alba di luce – dice Nicolò Mannino – e con loro i sogni e le speranze diventano certezza dove l’odio sarà annientato da un esercito di bambini e adolescenti che vinceranno ogni battaglia contro i tiranni della morte”. Ancora una volta la sede del Parlamento della Legalità Internazionale di Monreale diventa “Faro di speranza”, dalla Lombardia alla Sicilia». 

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo