Libia- Fleres (Siciliani verso la Costituente): parlamentari siciliani e governo nazionale siano attivi per impedire  un bagno di sangue

0
146

 

Palermo – “Il Governo italiano si faccia promotore di azioni concrete presso l’ONU, al fine impedire che le tensioni determinatesi in Libia possano sfociare in un ennesimo bagno di sangue – chiede Salvo Fleres, coordinatore di Siciliani verso la Costituente, che  segue con grande preoccupazione l’evolversi della situazione libica, tenendosi in stretto contatto con gli esponenti di Mabda, il movimento democratico e pacifista che ha recentemente incontrato a Tunisi.

Seguo con grande preoccupazione l’evolversi della situazione libica e ricevo notizie molto allarmanti, anche se ci giungono con grande difficoltà, a causa di blocchi nelle comunicazioni internazionali, da alcuni esponenti di Mabda.

Il nostro amico Salvatore Grillo, tra i fondatori del movimento, è in contatto permanente con alcuni cittadini libici che vivono a Roma, anche loro aderenti a Mabda, e anche questa fonte fornisce informazioni pessime – prosegue Fleres – Dalla pace in Libia dipende molta della nostra sicurezza, oltre alle politiche legate alle dinamiche del prezzo del petrolio e alle dimensioni dei flussi migratori.

L’Italia ha il dovere di essere parte attiva nella vicenda e i parlamentari eletti in Sicilia,  terra di prima linea rispetto al focolaio di guerra, si muovano in conseguenza in Parlamento.”