Parkinson, il punto su quanto fatto dal 1999 a oggi e su quanto ancora da fare

0
152

 

Se ne parlerà al primo congresso della Si.Me.Gen.

Palermo – “Parkinson 1999:2019: cosa è cambiato?” è il tema del convegno che si svolgerà dalle 14 alle 19.30 di mercoledì 10 aprile nella Sala Mattarella del Palazzo Reale, in piazza del Parlamento 1. A promuoverlo è la Si.Me.Gen., Società italiana di medicina di genere nelle neuroscienze, nell’ambito del suo primo congresso nazionale che si svolgerà giovedì 11 e venerdì 12 aprile nella Sala Ducroit dell’Hotel Borsa, in via Cartari 18, sempre a Palermo.

Una due giorni, questa, organizzata in collaborazione con “Donne in neuroscienze” e  patrocinata dal Comune di Palermo, che, per la prima volta in Italia, vedrà esperti di calibro nazionale confrontarsi sulle diverse modalità di cura e di diagnosi, dedicando particolare attenzione alle differenze di genere nelle patologie neurologiche.

L’anticipazione, però, sarà il pre-congresso di mercoledì 10, che servirà a fare il punto sui cambiamenti avvenuti in questi anni dalle cure alla qualità della vita delle persone con Parkinson alle prospettive future. Sarà presente anche l’associazione “Parkinson – ApiS”, che quest’anno festeggia venti anni di attività e che, per l’occasione, traccerà un bilancio del lavoro svolto dal 1999 ad oggi.

I lavori saranno aperti da Marina Rizzo, presidente della Si.ME.GEN., che darà poi la parola a Vincenzo Bonavita per una lectio magistralis sull’Errore diagnostico e il metodo clinico in neurologia.

Tanti gli interventi di questa prima giornata, come quello atteso del noto neurologo Pablo Martinez Martin (Madrid),  che parlerà della “Qualità della Vita delle Persone con Parkinson”, portando alla conoscenza di tutti i test che ha validato lui stesso a livello internazionale. Le tavole rotonde che seguiranno parleranno di “Aspetti bioetici e direttive anticipate nelle malattie neurodegenerative” come anche di  “Presa in carico della persona con Parkinson. Collegamento Ospedale – Territorio – Medico di famiglia e Care-giver”.

«Il professore Bonavita introdurrà questa giornata cominciando a darle ritmo e non vediamo veramente l’ora – afferma Marina Rizzo – così come siamo veramente felici di avere con noi il professore Martin perché non capita tutti i giorni di avere una tale personalità nella nostra città. Sarà un pre-congresso che darà il via alla due giorni che, da Palazzo Reale si sposterà all’Hotel Borsa, dove proseguiremo con un ricchissimo calendario di interventi. Contiamo sulla partecipazione della città, verso la quale ci stiamo aprendo con un congresso che non è stato pensato solo per gli addetti ai lavori ma per tutti coloro i quali vogliono capire di più in quanto magari vivono direttamente o indirettamente le conseguenze di questa malattia».

Prima delle conclusioni della giornata, intorno alle 19 di mercoledì 10, si potrà assistere al video che racconterà la storia dei primi 20 anni di vita dell’APiS, introdotto da Angela Zummo Mistretta e commentato da Vincenza Rao.