Distilleria Bertolino, fare chiarezza subito sull’incendio

0
112

“Lavoro, salute e sicurezza inscindibili. La dislocazione della fabbrica è ormai indifferibile”.

Palermo – “Fare chiarezza subito, per capire se si è trattato di un guasto per mancata manutenzione, di un errore umano o di manomissione, un’altra delle ipotesi al vaglio degli inquirenti”. Lo chiedono il segretario Cgil Palermo Calogero Guzzetta e il segretario generale Flai Cgil Palermo Dario Fazzese, a proposito dell’incendio alla distilleria Bertolino di Partinico, dove sono rimasti feriti quattro operai, di cui uno in modo grave. “La Cgil ribadisce che non è possibile scegliere tra lavoro, salute e sicurezza, sono concetti inscindibili – aggiungono Guzzetta e Fazzese – La dislocazione della fabbrica al di fuori del centro abitato è ormai indifferibile, a tutela dell’incolumità dei cittadini e degli stessi lavoratori, che in un impianto più moderno e adeguato correrebbero certamente meno rischi. Siamo preoccupati per lo stato di salute degli operai, a cui auguriamo di rimettersi presto e di poter tornare al lavoro in una fabbrica nel frattempo più sicura per loro e per tutti”.