La Guardia di Finanza incontra i giovani del “F. Ferrara” per un Sì alla legalità vera

0
541
Mannino, Brongo, Ladisa e D’Amore

 

Palermo – La Guardia di Finanza incontra i giovani del “F. Ferrara” per un Sì alla legalità vera. «Un incontro culturale sul tema “Finanza ed Economia: come dire No all’illegalità” si è svolto nell’Aula Magna dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Francesco Ferrara” di Palermo tra esponenti della Guardia di Finanza e studenti delle classi quinte che già fanno parte del Parlamento della Legalità Internazionale e Multietnico. La Dirigente Scolastico Eliana Romano, sempre attenta e favorevole alle iniziative culturali che contribuiscono alla crescita degli alunni specie quelle che richiamano i grandi valori della vita e i principi dell’integrazione e dell’accoglienza, ha subito accolto l’invito della Guardia di Finanza di incontrare gli studenti e le studentesse per due ore di lezione su temi interessanti e delicati quali il No alla violenza, alla contraffazione, all’illegalità a 360 gradi. Ad accogliere il Tenente Alessandro Brongo con i due finanzieri Danilo Ladisa e Vincenzo D’Amore, ci ha pensato il prof. Nicolò Mannino coordinatore del progetto culturale “Educazione alla legalità e cittadinanza attiva”, nonché ideatore e fondatore del Parlamento della Legalità Internazionale e che qui al “Ferrara” ha il ramo della “Multietnicità”. Un confronto costruttivo che ha visto Guardia di Finanza e studenti cercare punti di intesa culturale per dire “NO” contro ogni forma di illegalità nel rispetto dei principi della Costituzione Italiana. Grande l’attenzione e la partecipazione degli alunni e alunne che hanno dato vita a un confronto semplice con domande chiare per unire impegno e cultura a favore di tutti quei principi che vedono il nostro Paese essere tutelato e salvaguardato da ogni attacco di violenza e connivenza di subcultura clientelare votata alla mafia». 

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo