Il valore della “speciale normalita’ “

0
710

 

Palermo – Racconta Andrea: l’esperienza vissuta durante il concorso “Diversi Saperi e Speciali Sapori”, svoltasi presso l’Istituto alberghiero Pietro Piazza. Devo dire che non mi sarei mai aspettato tutto questo da un semplice, ma intenso piatto di “ ravioli al pomodoro”. Ho compreso che c’è sempre qualcosa da imparare l’uno dall’altro. Non sapevo cosa mi aspettasse, così ho iniziato a sperimentare la bellezza di condividere le difficoltà, ma soprattutto è stato importante l’emozione di aver raggiunto un traguardo insieme, comprendendo ché la disabilità non è un limite, anzi può trasformarsi in diverse Abilità. Imparare a lavorare con gli altri significa aiutarsi a sostenersi reciprocamente, cominciando ad apprezzare maggiormente i propri compagni, si considerano come amici che ci aiutano nel processo di apprendimento perché offrono modelli di soluzione ad un problema più semplice. In questa collaborazione la coppia di studenti migliora i propri rendimenti sperimentando il senso di sicurezza, le abilità sociali, un atteggiamento positivo nei confronti dell’apprendimento e della struttura scolastica, inoltre si creano rapporti extra-scolastici. Attraverso queste esperienze è auspicabile un miglioramento sulle qualità umane, ci consente di conseguire importanti obiettivi: nell’apprendimento, nella comunicazione e nella socializzazione che sono qualità di una scuola sempre più inclusiva per tutti i suoi alunni normodotati e non.

 Giuseppe Cascino