Gli studenti del “F. Ferrara” scrivono un libro per la Preside. “Grazie per il suo affetto”

0
817

Romano e Mannino

Palermo – Gli studenti del “F. Ferrara” scrivono un libro per la Preside. “Grazie per il suo affetto”. «Un manoscritto che profuma di gratitudine e di affetto, un libro dove non occorre una casa editrice ma una cartella azzurra “come il cielo” che racchiude fogli e disegni che esprimono affetto, gratitudine, amore verso un dirigente scolastico che è entrata in punta di piedi nel cuore dei suoi studenti multietnici. Lei è la preside Eliana Romano e a proporre la riuscita iniziativa culturale è il professore Nicolò Mannino, referente per il progetto “educazione alla legalità e cittadinanza attiva” che ha invitato studenti e studentesse arrivati all’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Francesco Ferrara” di Palermo, da tutte le parti del mondo a scrivere i vari “silenzi del cuore”. La consegna del testo è avvenuta in presidenza dove una significativa delegazione di alunni e alunne hanno prima espresso il loro pensiero di gratitudine e poi consegnato il volume racchiuso in una cartella con una lettera di accompagnamento. “Educare i nostri adolescenti alla gratitudine è un compito che ci tocca da vicino – dice Nicolò Mannino – e in una scuola che educa alla cittadinanza attiva la prima regola da indicare ai nostri studenti è la tutela dell’ambiente, dove si cresce e il dire “grazie” per ciò che si riceve”. Commossa la preside Eliana Romano che prima di congedare gli autori e le autrici del testo li ha baciati uno ad uno. Questa è la scuola che piace e convince».

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo