2 D.A.SPO sportivo per cinque anni

0
79

 

Agrigento – Il Questore della Provincia di Agrigento Rosa Maria Iraci, ha emesso nuovo D.A.SPO nei confronti di M. A. classe 1977 e M. M. classe 1979, entrambi della durata di cinque anni, tutti abitanti a Gela (CL).

I due, in occasione dell’incontro sportivo di calcio, svolto presso lo stadio comunale di Licata “Dino Liotta”, tra le squadre “Citta’ di Gela” e “Città di Acireale” -valevole per il Campionato Nazionale Dilettanti Serie D, Girone I- erano stati tratti in arresto da personale del Commissariato di PS di Licata, per la violazione di cui all’art. 6 comma 5 della legge n. 401/1989, per aver violato il precedente provvedimento DASPO emesso dal Questore di Caltanissetta in data 01.02.2018.

Entrambi già sottoposti a D.A.SPO, venivano tratti in arresto in quanto sono stati notati davanti l’uscita di sicurezza dello stadio, mentre si allontanavano a bordo di un’autovettura ivi parcheggiata, ove si stava concludendo la partita di calcio, poiché per i predetti soggetti vige il divieto di accesso, non solo ai luoghi in cui si svolgono manifestazioni sportive, ma anche negli spazi antistanti o comunque limitrofi agli stadi (come avvenuto nel caso di specie) “ … interessati alla sosta, al transito, al trasporto delle persone che partecipano e assistono alle manifestazione sportive” a decorrere da un’ora prima dall’inizio delle competizioni e sino ad un’ora dopo la conclusione, per evitare contatti pericolosi per la sicurezza e l’ordine pubblico.

Su richiesta del PM di turno il Giudice per le indagini preliminari ha provveduto a convalidare i provvedimenti del Questore di Agrigento.

Tutti i provvedimenti sono stati redatti dalla Divisione Anticrimine della Questura.