Microdiscariche di rifiuti speciali, soprattutto amianto, a Torre Mastro e Malavita

0
92

 

Firrincieli (M5S): “situazione delicata. come intende intervenire l’amministrazione comunale?” 

 

 

Ragusa – “Oltre allo spettacolo indecoroso con cui abbiamo dovuto fare i conti lo scorso 25 aprile, a causa della quantità di rifiuti abbandonati un po’ ovunque e che deturpano il centro storico oltre che le periferie, bisogna fare i conti con delle vere e proprie emergenze ambientali riguardanti alcune strade di pertinenza comunali presenti sul nostro territorio cittadino”. E’ il consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle di Ragusa, Sergio Firrincieli, a denunciarlo dopo avere preso atto della grave situazione che riguarda da vicino contrada Torre Mastro, contrada Malavita, sino ad arrivare alla Palazzola, strada che incrocia la Ragusa mare.

Qui, come abbiamo potuto appurare dalle foto che documentano lo scempio – continua Firrincieli – ci sono accumuli di amianto in microdiscariche più o meno consistenti che, però, trattandosi di rifiuti speciali, rovinano, e in maniera pesante, tutto l’ambiente circostante. Vorremmo dunque sapere che fine hanno fatto i controlli, pur rendendoci conto che si tratta di una zona non certo centralissima del nostro territorio comunale, e in che modo adesso si intende intervenire per rimuovere questi ammassi che creano parecchia preoccupazione tra i residenti delle zone circostanti. Non possiamo fare finta di niente ed è indispensabile darsi da fare il prima possibile per smaltire i depositi attuali e fare in modo che non se ne riformino degli altri. Il timore è che, con le ristrutturazioni in corso in alcuni edifici delle aree circostanti, e non solo, si continui a conferire laddove capita prima senza seguire le stringenti regole che impongono di trattare il rifiuto speciale in un certo modo, a tutela della pubblica incolumità e della salute di tutti”.

Ph:L’amianto abbandonato sul ciglio stradale