Europee, Figuccia: “voto che determinerà nuovi assetti”

0
203
Vincenzo Figuccia

Palermo – “È iniziato il conto alla rovescia. Le europee saranno uno
spartiacque, un punto di partenza che determinerà nuovi assetti, soprattutto in FI, divenuta in Sicilia, certo, non per colpa di Berlusconi, una vera e propria bomba ad orologeria che imploderà tra le aspettative del suo establishment – a dirlo è Vincenzo Figuccia, deputato dell’Udc all’Ars e leader del Movimento. Cambiamo la Sicilia che prosegue – oggi, l’Europa è in crisi, l’Europa è in agonia, l’Europa resta a rischio disintegrazione. È tempo di ribellarsi alle oligarchie. Se qualcuno, nato a sinistra pensa di abbandonarsi alle reminiscenze giovanili, si sbaglia. L’Udc sta nel centrodestra, niente da spartire con il Pd.
È opportuno mandare a Bruxelles gente che esprima le garanzie del
moderatismo popolare, dei valori, dell’identità e dell’appartenenza ad
un centro-destra tradizionale.
Dobbiamo portare in Europa – prosegue ancora il parlamentare regionale
– competenze capaci di arginare la deresponsabilizzazione dilagante
che negli anni ha generato da Strasburgo a Bruxelles, direttive contro
i nostri prodotti, la nostra agricoltura, la nostra pesca e contro il
nostro tessuto economico generando una tragica meridionalizzazione
europea con un Sud sempre più a Sud.
Non possiamo permetterci – conclude – gli stessi rintocchi di campana
che negli ultimi tempi hanno stonato le nostre orecchie”.