Nuove linee degli autobus a Catania.Incontro con cittadini, dirigenti scolastici,rappresentanti Amt

0
191

 

Catania – Ottimizzare la rete di trasporto pubblico nel capoluogo etneo per rendere il servizio più efficiente e con minori tempi di attesa per l’utenza. Questo il tema dell’incontro, che si è tenuto nella sede della IV municipalità di Catania in via Galermo, in merito alla riduzione delle linee esistenti e, al tempo stesso, alla creazione una più fluida circolazione degli autobus con tempi di attesa minori per gli utenti. Un appuntamento che ha visto la partecipazione del consiglio di quartiere, della dirigente dell’istituto comprensivo “Quasimodo-Di Guardo” Simona Perni, del dirigente della scuola “Petrarca” Giuseppe Adonia, dei dirigenti delle altre scuole del territorio, dei cittadini, delle associazioni di pensionati e di alcuni rappresentanti dell’Amt attraverso anche la figura del membro del Cda dell’azienda dottoressa Agata Parisi. “

Si tratta di un incontro fortemente voluto dal sottoscritto- afferma il presidente della circoscrizione di “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo” Erio Buceti- nel nostro territorio e in molti altri quartieri della fascia esterna della città si registra un fortissimo pendolarismo che inevitabilmente genera grossi problemi al traffico. Ripensare e garantire la copertura dei mezzi pubblici ed i collegamenti con il centro cittadino diventa un intervento indispensabile. Per fare questo- prosegue Buceti- occorre,

Erio Buceti, Presidente IV Municipalità

come ho sempre fatto, ascoltare le esigenze dei cittadini e dei dirigenti scolastici del territorio per ottenere soluzioni rapide, adeguate e risolutive”. Una forma di cittadinanza attiva e partecipata resa possibile con il confronto tra i presenti ed il componente del consiglio d’amministrazione dell’Amt dottoressa Agata Parisi. Un dibattito in cui sono state sottoposte all’attenzione dei presenti alcune modifiche per potenziare i collegamenti tra i rioni popolari, i vari plessi degli istituti scolastici, le fermate della metropolitana, il parcheggio “Misericordia” di San Giovanni Galermo e quello di Nesima. “ Meno autobus in circolazione non vuol dire un peggiorare il servizio- continua Buceti- anzi, è esattamente il contrario: nel progetto che coinvolgerà tutta Catania si eviteranno le linee che condividono lo stesso percorso con il risultato di avere per Catania un servizio più efficiente. In questo contesto diventa fondamentale la presenza dei presidi Perni, Adonia e dei dirigenti delle altre scuole della IV circoscrizione- a cui vanno i miei ringraziamenti- che faranno da “trade union” con la loro utenza scolastica per avere una comunicazione più rapida ed efficace con i principali fruitori degli autobus nel nostro territorio: ovvero genitori ed alunni delle scuole inferiori e superiori”.