Basta plastica e fumo sulla spiaggia e in mare!

0
104

Free Green Sicilia chiede al sindaco un’ordinanza per bandire la plastica usa e getta e di vietare di fumare in spiaggia affinche’ la costa e il mare non si trasformino in una discarica di rifiuti di plastica e in posacenere!

Catania – ‘Basta plastica, e fumo, sulla spiaggia e in mare!’ E’ questa la richiesta che Free Green Sicilia- afferma il suo Portavoce Alfio Lisi – ha rivolto formalmente al Sindaco di Catania chiedendo di emanare un’ordinanza specifica, che preveda sanzioni pecuniarie, affinchè durante la stagione balneare, ma non solo, sia vietato sulla spiaggia e in tutta la costa balneabile l’utilizzo e la vendita di stoviglie e bicchieri di plastica usa e getta per non ridurre la costa ed il mare in una ennesima discarica di rifiuti di plastica (così come è accaduto giorni addietro al monumento vivente Giardino Bellini trattato alla stregua di una discarica a cielo aperto con la complicità di quelle Istituzioni che dovrebbero salvaguardarlo!).

Chiediamo inoltre che la stessa ordinanza preveda il divieto di fumare sulla spiaggia ma anche su tutto il territorio comunale se vi è la presenza di minori o donne incinte, anche se in luoghi aperti, che peraltro trasformano l’arenile in un posacenere con cicche non biodegradabili sparse a macchia d’olio, oltre ai risaputi gravi danni alla salute anche da fumo passivo.                                                                                                  

Come sappiamo intercettare i rifiuti prima che questi arrivino in mare facilita il riciclo e limita l’inquinamento. Plastiche come piatti, bicchieri, cannucce, ma anche mozziconi di sigarette e bastoncini per palloncini costituiscono il 70% dei rifiuti marini, percentuale che nei mari italiani sale al 95,7% con le conseguenze immaginabili per la salute del nostro pianeta e dunque di ognuno di noi.  La lotta alla plastica è stata fatta propria, anche se con anni di ritardo, dall’ Unione Europea che con una direttiva la metterebbe al bando dal 2021).