Sorveglianza speciale e braccialetto elettronico per due giovani

0
73

 

Agrigento – Il Tribunale di Palermo – Sezione I Penale – Misure di Prevenzione il 23 maggio ha applicato, su proposta del Questore di Agrigento, a L.M.F., cl. 1973, di Palermo e residente a Palma di Montechiaro, la misura di Prevenzione della Sorveglianza Speciale di P.S. con Obbligo di soggiorno nel Comune di residenza per la durata di anni 2, accogliendo la proposta a firma del Questore di Agrigento.

L.M.F., in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari con dispositivo braccialetto elettronico. Elemento di spicco all’interno di una Associazione per Delinquere finalizzata ai reati contro il patrimonio (furti di rame, rapine, ricettazione) nell’Operazione della Polizia di Stato denominata “Switch On”;

Misura di Prevenzione della Sorveglianza Speciale di P.S. per la durata di anni 1, nei confronti di C.G., nato e residente a Licata, classe 1978. Personaggio di elevata pericolosità sociale incline alla commissione di innumerevoli reati (contro il patrimonio e la persona).