Aveva 4 kg di droga. La Polizia di Stato arresta pluripregiudicato

0
241
La droga confezionata sequestrata dalla Polizia di Stato di Agrigento

 

Porto empedocle (Agrigento) – Si tratta di un volto noto alle Forze di Polizia quello di Michele Lo Negro, classe 1974, pluripregiudicato bene introdotto negli ambienti malavitosi empedoclini.

E’ stato tratto in arresto poiché colto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti della Polizia di Stato, erano impegnati in quelli che in gergo vengono chiamati “servizi mirati sul territorio cioè prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti” con lo scopo di bonificarlo dalla presenza di malavitosi e dalla droga che trae in trappola sempre più assuntori e tra questi molti giovani.

Gli agenti avevano un fondato motivo di ritenere che Lo Negro, pluripregiudicato per reati anche inerenti gli stupefacenti, potesse detenere un notevole quantitativo di sostanza stupefacente da reimmettere nel mercato, gli agenti del commissariato di “Frontiera” di Porto Empedocle, hanno infatti sottopostoo Lo Nigro ad un controllo di Polizia. Immediatamente, il pregiudicato cercava di disfarsi di un grosso involucro di colore marrone, lanciandolo sotto un’autovettura parcheggiata ma il personale di Polizia provvedeva prontamente e recuperarlo e sebbene fosse in parte strappato, consentiva di appurare che si trattava del confezionamento di cinque panetti di sostanza verosimilmente stupefacente del tipo hashish. Ne seguiva l’immediata perquisizione personale del Lo Negro, estesa all’autovettura e ad un magazzino da lui usato nelle vicinanze: proprio in quest’ultimo locale, gli agenti rinvenivano e sequestravano altri quattro involucri simili, contenenti anch’essi, sebbene in misura differente, diversi panetti di sostanza verosimilmente stupefacente del tipo hashish. Dopo la pesatura, la sostanza rinvenuta risultava ammontare ad un peso complessivo di kg. 4,290.

Lo Negro veniva tratto in arresto e, dopo le formalità di rito, tradotto presso la casa circondariale di Agrigento.

Luca La Scala