Lo Curto (UDC):”Moderati ritornino a rapporto con la gente per vincere, in Sicilia progetto che ha denominatore comune nel Ppe

0
253
Eleonora Lo Curto


Palermo
– “Rimettere al centro la politica e il rapporto con i
cittadini è l’imperativo categorico non per consolidare una semplice
alleanza tra moderati ma per rilanciare un progetto politico laico ed
inclusivo che sappia parlare al cuore e all’intelligenza dei
cittadini. L’Udc con orgoglio vuole intestarsi assieme a Gianfranco
Micciché e alle altre forze moderate presenti in Sicilia questo
progetto. Le mode populiste e sovraniste come tali passano. Nel
momento della vittoria elettorale con l’elezione di Milazzo a
Strasburgo abbiamo il dovere di riflettere sul perché i cittadini non
siano andati a votare sopratutto in Sicilia e dobbiamo poter tornare a
parlare in modo concreto di ideali e di valori che possano ridare
carica ed energia soprattutto ai giovani ai quali abbiamo il dovere di
rivolgerci, perché sono loro a cui va passato il testimone. I giovani
devono diventare i costruttori del loro futuro impegnandosi in prima
persona ed occupandosi di politica in modo attivo. Non posso però non
manifestare la mia disistima verso chi, incapace di trascurare i fatti
personali, continua ad attaccare Micciché a cui va riconosciuto il
merito di aver saputo avviare questo nuovo progetto politico che parte
dalla Sicilia per andare oltre, non inseguendo leader ma agendo da
leader nell’interesse del popolo siciliano sperando di essere utili
anche ad una buona politica che richiamandosi al Partito Popolare
Europeo sia in grado di affermare la leadership per tornare al
Governo. Sono personalmente soddisfatta per avere scommesso sulla
bontà della linea che Miccichè in Sicilia ha saputo indicare. L’Udc
non si fonde nè si confonde con altre forze politiche, al contrario è
costruttore ed architetto del progetto. Chi si sente leader di se
stesso al punto di pensare di poter suggerire linee politiche
all’onorevole Lorenzo Cesa rifletta sul danno che le sue deliranti
affermazioni, fatte in campagna elettorale contro Gianfranco
Micciché, hanno procurato al nostro segretario nazionale. In ragione
di ciò sia consequenziale e caso mai prenda le dovute distanze da un
partito realmente moderato che ha già sottoscritto il progetto
politico per il quale lo stesso Cesa è stato candidato”. Lo afferma
Eleonora Lo Curto, capogruppo Udc all’Assemblea regionale siciliana.