Guarda che Meteo..fake su Gerusalemme

0
86

Catania – Sapevate che il più cliccato sito meteo del mondo, The Weather Channel, ha “sua sponte” deciso che Gerusalemme sia “israele” ? Io non lo sapevo, me lo hanno fatto notare i palestinesi stessi (che di queste legittimazioni telematiche sioniste farebbero volentieri a meno). 

E, dopo che il sottoscritto si è indignato a sufficienza battagliando sui social in appoggio alla sacrosanta protesta, mi è venuto il ghiribizzo di “interrogare” la mia preferita app metereologica : 

iL Meteo.it..
Non lo avrei mai creduto: pure questo sito “assegna” Gerusalemme ad israele, senza “se e ma” ! Sarà pure esso di proprietà ebraica, come sembra sia il fratello maggiore ? No ?
Ed allora ? Hanno qualcosa da dire i responsabili della “pagina Gerusalemme” ? Mi piacerebbe saperlo perché questo “torto” al diritto internazionale ed alle sofferenze di un popolo coraggiosissimo (ma abbandonato dagli “stati fratelli”) non trova apparente scusante. Ed inoltre mi offre la opportunità di una rapida “filippica” per aggiornare chi voglia leggere sullo “stato delle cose”.
Sperare nelle Nazioni Unite affinché siano rispettati i diritti dei Palestinesi (e la legittimità internazionale) è un sogno. Cosa hanno riconosciuto 137 stati all’ Onu ? Una finzione, e lo sanno benissimo. Israele prosegue la sua attività di pulizia etnica in Gerusalemme occupata ed in tutta la Palestina, senza freno alcuno, mirando pure “fuori” dai confini, come nel Golan siriano. Chi fa qualcosa per fermarla ? Guterres ? Sono gli Stati Uniti ad aver tenuto sempre in scacco l’Onu per proteggere i sionisti, permettendo annessioni militari,  aggressioni a stati sovrani esteri, espropri, incarcerazioni di massa e continui omicidi organizzati di civili, con vittime bambini innocenti. Conclusione ? La vedo dura per questo coraggiosissimo popolo palestinese. Gli stati islamici “amici” prediligono Nethanyau e Trump alla reale difesa di Gerusalemme e Territori. Solo Siria ed Iran appoggiano davvero questa causa.. ed infatti, si trovano sotto attacco da parte americana e sionista. Vedremo i prossimi sviluppi.. non è ancora troppo tardi per cambiare lo stato delle cose : con le armi !
Vincenzo Mannello