Successo del Caffè Letterario con lo sguardo all’ambiente: a Monreale è già realtà

0
446

Monreale (PA) – Successo del Caffè Letterario con lo sguardo all’ambiente: a Monreale è già realtà. «Davanti un affollato auditorium, con la presenza degli alunni, dei loro insegnanti e genitori, si è svolta la premiazione del concorso letterario dal tema “Legalità e Ambiente”, inserito nel progetto del “Caffè Letterario” che ha concluso questa prima fase del progetto. In presenza dei dirigenti scolastici Patrizia Roccamatisi dell’ICS Margherita di Navarra e Giuseppe Russo dell’ICS G. Armaforte, delle associazioni Tema, Convivi l’autismo e CreArt Eventi, insegnanti, docenti e Antonella Lo Presti vicaria del plesso Morvillo.  Beatrice Moneti ha fatto gli onori di casa presentando al pubblico la giuria del premio, composta dal Salvatore Mangiacavallo, da Tiziana Zito e dall’insegnante Cettina Giambruno e i partners del progetto, Salvo Sardisco vice presidente del Parlamento della Legalità Internazionale e Claudio Burgio nella doppia veste di presidente del Circolo di Cultura Italia e dell’Osservatorio Sviluppo e Legalità Giuseppe La Franca. La Dirigente ha fatto intervenire l’Ass.re Daniela Battaglia che è intervenuta a rappresentare l’amministrazione comunale ma anche come docente accompagnatrice degli alunni della Navarra di Pioppo che partecipano al concorso. Dopo è intervenuta Rosanna Giannetto Assessore alla Pubblica Istruzione che ha evidenziato l’importanza del concorso dedicato a Giuseppe La Franca e ai valori che il concorso suscita negli alunni che vi hanno partecipato con tanto entusiasmo. Claudio Burgio intervenuto sul tema del concorso ha sottolineato l’importanza della circolare 15 del 2018 che ha permesso la realizzazione del progetto e l’indizione del concorso di cui verrà realizzata un’antologia che sarà donata agli alunni e alle scuole che vi partecipano. Ha anche avuto il modo di presentare al loro arrivo due ospiti d’onore: Graziella Accetta Domino, mamma di Claudio, vittima innocente della mafia ucciso a 11 anni e Rosanna Melilli vice preside della scuola Borgese di Palermo, coordinatrice di Agende Rosse Paolo Borsellino Palermo.  La poesia ha suscitato in Salvo Sardisco grande emozione tanto da indurlo a richiamare l’alunno poeta, e recitando alcune strofe della poesia che lo hanno particolarmente emozionato, lo ha nominato ambasciatore del Parlamento donandogli il simbolo del logo dell’associazione che ha tolto dalla propria giacca e spillato sulla bianca camicia di Davide. Tiziana Zito ha presieduto la premiazione. Si è passati quindi al primo premio, con la poesia “Silenzi” scritta da Laura Di Maio. L’elaborato grafico pittorico “salviamo i boschi dagli incendi difendendo la natura” e l’attestato di partecipazione a Vittoria Ales con la poesia “Lotterò”. Poi è stata la volta della premiazione di un elaborato grafico realizzato da una alunna di 3 A della scuola annessa che rappresenta l’uomo che uscito dal buio e prende il pianeta sulle sue spalle e lo salva dalla distruzione. Quindi al premio speciale assegnato a Davide Montesano che con la poesia “L’Albeggiar silente della guerra”. Premiato dalla Dirigente. La manifestazione è proseguita con la premiazione della poesia “Margherita di Navarra”, scritta dalla prof.ssa Novara, mentre gli alunni delle classi seconde dell’omonima scuola hanno ricevuto gli attestati di partecipazione oltre che per uno schizzo pittorico, anche per avere prodotto un DVD sul quartiere Ciambra e sulla storia della regina omonima. Claudio Burgio durante la loro premiazione avvenuta in presenza dei docenti Di Matteo, Novara, Battaglia, insieme al loro Dirigente Roccamatisi, ha invitato la scuola a perfezionare il DVD per farlo partecipare al 3° concorso letterario. Un premio anche per la poesia di Elio Ganci della classe 3 I dell’ICS A. Veneziano dal titolo “Legalità”.  Infine fuori programma ma graditissimi le poesie di Tiziana Zito e da Salvatore Mangiacavallo, talmente apprezzate da essere stati invitati da Claudio Burgio a partecipare al concorso letterario in itinere». 

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo