Spacciava nonostante fosse agli arresti domiciliari. La Polizia di Stato e la Guardia di Finanza lo arrestano

0
78

 

Agrigento – “Il lupo perde il pelo ma…” Proprio così:era agli arresti domiciliari ma continuava la sua attività di spacciatore da casa. La Polizia di Stato, in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza, ha arrestato di Infantino Gianluca, agrigentino, classe 1986 in quanto colto nella flagranza del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A seguito di segnalazione su linea “ 112 NUE”, nel corso della quale un interlocutore segnalava che l’uomo, sebbene fosse sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, spacciava stupefacente, gli agenti delle Volanti intervenivano presso l’abitazione Dell’infantino e, con l’ausilio dell’unità cinofila in dotazione alla Guardia di Finanza procedevano ad una perquisizione domiciliare. L’atto di ricerca dava esito positivo all’interno dell’abitazione veniva rinvenuta un quantitativo di sostanza stupefacente del tipo hashish pari a grammi 5,314, suddivisa in stecche ed un bilancino di precisione. Dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’uomo veniva ricondotto presso la sua abitazione ed ivi risottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. Forse lo Stato dovrebbe rivedere questa “misura” coercitiva degli arresti domiciliari poiché sembra poco efficace.

Mauro Di Stefano