Mineo (FI): “Subito una nuova politica di centrodestra per disciplinare l’immigrazione”

0
217

 

Lampedusa (Ag) – Ancora una drammatica storia di immigrazione a Lampedusa dove l’attenzione è catturata in queste ore dalla presenza della Open Arms e del suo illustre passeggero Richard Gere venuto ad appoggiare la loro attività.
Il commissario provinciale di Forza Italia Andrea Mineo, presente alla conferenza stampa in rappresentanza del partito, ritiene ormai indifferibile una nuova politica europea sul tema dell’immigrazione e rilancia le politiche di centrodestra – già sperimentate ai tempi dei governi Berlusconi.
“Il dovere di ineluttabile umanità nei confronti dei migranti – dice – non è  in discussione e del resto il popolo siciliano da sempre ha dimostrato di essere votato all’accoglienza. Il problema però va affrontato in modo organico e non soltanto affrontando un’emergenza dopo l’altra.
Non è il momento delle inutili polemiche, a volte strumentalizzate contro l’Italia, ma quello di costruire una soluzione di grande respiro europeo che non può non coinvolgere tutti i Governi dell’Unione”.
“Tutto ciò – prosegue Mineo – può avvenire con un serio governo di centrodestra, del quale Forza Italia è partner essenziale, rilanciando le tematiche risolutive che caratterizzarono il programma dei governi italiani guidati da Silvio Berlusconi, prevedendo anche un’attività diplomatica che coinvolga gli stati del Nord Africa e che preveda un piano di investimenti per incentivare chi emigra a costruire un futuro nella propria terra. Lampedusa ancora una volta si conferma straordinaria porta d’Europa ma non è pensabile che l’Italia sia l’unico paese che si sobbarca una piaga così grande come quella dell’immigrazione”.

Andrea Mineo alla conferenza stampa

Ph copertina:Richard Gere alla conferenza stamoa