Movida, controlli e sanzioni per oltre 8500 euro

0
62

 

Palermo – Continuano le operazioni predisposte per la verifica del rispetto dell’ordinanza sindacale n. 129 del 17 luglio, provvedimento valido 60 giorni, finalizzato alla tutela della tranquillità e del riposo dei residenti, del decoro e della pulizia dell’ambiente.

Nella notte tra venerdì e sabato la Polizia Municipale e il Commissariato di PS Palermo Centro, nel corso di un intervento congiunto, hanno sequestrato una discoteca abusiva in via Candelai.

All’arrivo degli agenti, l’intrattenimento musicale si svolgeva con la presenza di un DJ e venivano somministrati alimenti e bevande ai tavoli. Dagli accertamenti è emerso che il locale non era autorizzato  alla somministrazione di alimenti e bevande, che era privo di autorizzazioni sanitarie e anche del certificato di agibilità. L’attività è stata immediatamente interrotta. Le apparecchiature musicali, tra cui diffusori audio, consolle e mixer, che diffondevano musica all’esterno e per le quali non era stata redatta alcuna relazione fonometrica, sono state sequestrate per 10 giorni in applicazione all’ordinanza sindacale 129 che prevede l’inasprimento delle sanzioni per le violazioni che riguardano il disturbo alla quiete pubblica. Le sanzioni ammontano ad oltre 8.350 euro.

Nella stessa notte, gli agenti della Polizia Municipale, durante un servizio volto al controllo del territorio, hanno sequestrato per 10 giorni  le apparecchiature musicali di un pub di via Garibaldi. Anche questo locale diffondeva musica all’esterno. Il gestore è stato sanzionato per un importo di 150 euro.