Sorpreso a bruciare dei cavi di materiale elettrico. I Carabinieri arrestano un 46enne palermitano

0
16

Belmonte Mezzagno (Palermo) – I Carabinieri della stazione di Belmonte Mezzagno hanno tratto in arresto il 46enne Rosario Ambrogio poiché ritenuto responsabile del reato di illecita combustione di rifiuti.

I militari dell’Arma transitando lungo la S.P. 38 hanno sorpreso l’uomo nei pressi di una campagna, intento a bruciare dei cavi di materiale elettrico, al fine di ricavarne il rame ivi contenuto. Il materiale rinvenuto, di cui Ambrogio non ha saputo indicare la provenienza, è stato sequestrato.

Dopo le formalità di rito l’arrestato veniva accompagnato presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari come disposto dal pubblico ministero della Procura della Repubblica di Termini Imerese in attesa del rito direttissimo.

L’autorità giudiziaria nel convalidare l’arresto ha disposto per l’uomo la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.