“Le parole del Papa ci facciano riflettere”. Sardisco elogia il messaggio di Papa Francesco

0
721
Salvatore Sardisco con il Papa Francesco

 

Monreale (PA) – “Le parole del Papa ci facciano riflettere”. Sardisco elogia il messaggio di Papa Francesco. «Aprirsi all’accoglienza, al dialogo, creare ponti di formazione e di umanità tra le case circondariali e la società civile, scorgere con delicatezza le ferite dell’uomo caduto e non umiliarne l’esistenza, comprendere che l’amore è più grande di ogni colpa. Apprezzare in toto l’azione rieducativa e di vigilanza del Corpo della Polizia Penitenziaria. Salvatore  Sardisco appunta tutto ciò che il Papa indirizza alla Polizia Penitenziaria e da ciò fa scaturire la sua azione socio/sindacale. “Le parole e l’incoraggiamento di Papa  Francesco indirizzate alla Polizia Penitenziaria siano per tutti noi motivo di riflessione affinché sia il detenuto che gli agenti del Corpo di Polizia possano comprendere la positività e la validità di un agire a favore della vita e comprendere sempre più che le celle non sono luogo di disperazione ma di speranza e che noi siamo chiamati a dar vita a dei ponti di dialogo, di accoglienza e di formazione tra il mondo dei detenuti e quello della società civile”. Con questa considerazione Salvatore Sardisco, neo coordinatore nazionale del Sindacato di Polizia Penitenziaria FSI-USAE ha espresso soddisfazione e apprezzamento in toto alle esortazioni pronunciate da Papa Francesco sabato 14 settembre alle ore 12.00 dinnanzi a tanti operatori della Polizia Penitenziaria riuniti numerosi in Piazza San Pietro. Proprio un anno fa, lo scorso 24 ottobre, Salvatore Sardisco ha incontrato di persona Papa Francesco e nell’omaggiare il volume: “Peccatori sì, Corrotti mai”, Sardisco ha fatto notare al Papa come a pagina 35 vi è la sua lettera indirizzata ai giovani per essere operatori di Pace. Compiaciuto Papa Francesco ha espresso stima e ammirazione per quanto scritto in un libro che ha fatto il giro delle scuole d’Italia. “Condivido in pieno l’esortazione del Papa – ha detto Salvatore Sardisco a udienza papale conclusa – quanto sottolineato dal Vicario di Cristo: essere uomini che sanno dialogare, ponendo al disopra di tutto l’uomo ferito e che spesso chiuso in una cella vede tutto buio”. Parole di stima Salvatore Sardisco indirizza a tutto il personale della Polizia Penitenziaria: “E’ un Corpo altamente qualificato che da sempre sa agire con dedizione e impegno e che merita maggiore attenzione dai vertici proprio per dare consistenza anche a quanto detto da Papa Francesco che ha avuto parole di particolare gratitudine verso l’operato non facile della Polizia Penitenziaria”».

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo