Il progetto “Ricarico” si aggiudica la Start Cup Unime Competition 2019

0
47
Team a podio e giuria

 

Messina – Si è svolta questa mattina, in Aula Senato, la finale della Start Cup Unime Competition edizione 2019, la competizione fra idee imprenditoriali, espresse in forma di business plan generate dalla ricerca universitaria. L’evento, a cui hanno partecipato 9 fra le migliori idee d’impresa nei campi settori dell’Ingegneria, ICT, IOT, Health, e Biotech, è propedeutico alla partecipazione al Premio Nazionale per l’Innovazione organizzato dalla Società PNI Cube.
La gara, rivolta a soggetti con progetti innovativi commercializzabili, per lo sviluppo delle quali i proponenti aspirano a costituire un’impresa, anche a carattere di spin–off, rappresenta il connubio ideale fra panorama accademico e giovanile e tessuto sociale ed economico.

Ad aggiudicarsi la Start Cup Unime Competition 2019 è stato il progetto denominato“Ricarico”, che mira a realizzare una piattaforma digitale dedicata alla mobilità elettrica – diversa da quelle attualmente offerte al mercato – in grado di permettere all’utente, con pochi e semplici passi, di condividere la propria postazione di ricarica o di poter ricaricare il proprio veicolo, pianificando le attività da svolgere durante l’attesa. Con “Ricarico” è possibile trovare tutte le colonnine di ricarica nelle vicinanze, direttamente, dallo smartphone, accedere a offerte che possano valorizzare il tempo d’attesa (negozi, servizi, ed attività varie), condividere la postazione di ricarica tra gli utenti della community.

Edybiopack spray” (biofilm polimerico edibile a base di chitosano ed oli essenziali di erbe aromatiche che, confezionato in bombolette spray, è capace di rivestire gli alimenti sostituendosi ai tradizionali avvolgimenti in materiale plastico, ovvero, le pellicole. Edybiopack spray si candida ad essere un’alternativa possibile alle plastiche, consentendo in un’ottica di biosostenibilità e garanzia della qualità e salubrità degli alimenti, il superamento di alcune tra le principali criticità mostrate dai tradizionali sistemi di packaging degli alimenti) e “Cyber Terapy” (progetto finalizzato ad affiancare le nuove metodologie informatiche, basate sulla Virtual Reality, alla pratica psicoterapeutica, con il fine di migliorarne l’efficacia. In particolare, la ricerca è volta ai disturbi d’ansia, prestando specifica attenzione al mondo delle fobie sociali, del disturbo post-traumatico da stress (PTSD) e del disturbo ossessivo-compulsivo (DOC), con l’obiettivo di ridurre il comportamento patologico e aiutare il paziente a sviluppare abilità per fronteggiare le situazioni temute) sono, rispettivamente, giunti al secondo e terzo posto. Il trio di progetti a podio approda, di diritto, alla competizione regionale “Start Cup Sicilia 2019” che si svolgerà a Palermo il prossimo 28 ottobre. Le idee di impresa che risulteranno vincitrici della tappa regionale, inoltre, parteciperanno alla fase finale organizzata dall’Associazione PNI Cube: il Premio Nazionale per l’Innovazione 2019.

Le idee partecipanti,caratterizzate da un’ampia varietà compositiva e creativa, sono state valutate da una giuria composta dal Prorettore alla Ricerca, Innovazione e Trasferimento Tecnologico,prof.ssa Daniela Baglieri (Presidente), dal prof. Luigi Calabrese, afferente al Dipartimento di Ingegneria, e dal prof. Gianluca Trifirò, afferente al Dipartimento BIOMORF.  Alla prima classificata è stato corrisposto un premio pari ad euro 8 mila per la creazione dell’impresa.

Inoltre, nel corso della “Start Cup Compettion UNIME 2019″, è stata presentata “Life Science Innovation 2020”, promossa da G-Factor. Call di 1 milione di euro per il supporto di 8 team, spinoff e startup nei settori pharma e biotech, medtech, nutraceutica, bioinformatica e bioingegneria, “Life Science Innovation 2020” rappresenta un programma di accelerazione innovativo, ideato su misura per ricercatori e giovani esperti di elevato profilo tecnico-scientifico, che accelera i talenti e la crescita dei team sia nella dimensione imprenditoriale sia in quella di mercato.  E’ possibile avanzare la candidatura sino al 31 ottobre. Info e link per la candidatura disponibili sul sito www.g-factor.it.