Parco Uditore: la Regione siciliana per il verde a Palermo 

0
27

 

Polmone verde, nel cuore della Città di Palermo, fu strappato all’incuria sette anni or sono.  Completamente rinnovato e dedicato al benessere psicofisico, offre oggi alla collettività 9 ettari di verde. Il Vicepresidente della Regione ed Assessore all’Economia, Gaetano Armao, ha partecipato alla celebrazione del settimo anno dalla rinascita, fortemente voluta dalla Regione siciliana che ha donato una piccola Quercia.

Palermo – Sette anni fa aprimmo ai cittadini palermitani un polmone verde del quale, a causa dell’incuria e dell’indifferenza, era impedita la fruizione. Ringrazio sempre i ragazzi dell’associazione Parco Uditore ed i tanti volontari e sostenitori che, facendosi carico della pulizia e della cura del verde, si rendono protagonisti di un modo nuovo di gestire la cosa pubblica.
Da troppo tempo chiediamo al Comune di Palermo di eliminare i cartelloni pubblicitari che assediano il Parco. Rivolgo per questo una precisa richiesta al Consiglio comunale, che deve deliberare la modifica del piano degli impianti pubblicitari. I cittadini non possono più attendere le lentezze della politica, soprattutto quando non se ne comprendono le ragioni. Così il Vicepresidente ed Assessore regionale all’Economia, Gaetano Armao, che ha partecipato al 7° anniversario dell’apertura del Parco Uditore a Palermo.

Al centro di quella che fu la Conca d’Oro, lungo l’asse di Via Leonardo da Vinci, il parco ritornato ai suoi antichi splendori, offre ai palermitani 9 ettari di verde ed un’area giochi per bambini e ragazzi di 2.000 metri quadrati. Il Parco Uditore è stato restituito alla cittadinanza grazie all’incontro della sensibilità dell’Amministrazione Regionale con l’entusiasmo e la forza civica dell’Associazione Parco Uditore – U’Parco, con il coordinamento della Facoltà di Architettura dell’Università di Palermo.

Frutto di progettazione partecipata e condivisa, la rinascita del parco, è un progetto che si deve alla volontà dello stesso Assessore che, nel 2012, nella sede dell’Istituto italiano di Cultura a Londra, firmò un’intesa con il St. James’s Park, il più antico e prestigioso parco dell’area urbana londinese.

Intesa che l’Assessorato ha voluto celebrare oggi donando un albero di quercia, simbolo universale di forza e longevità, a testimonianza di una

piantumazione di una quercia

conquista civica fortemente voluta e condivisa tra l’amministrazione pubblica e la collettività.